Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.946,93
    -122,75 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0857
    -0,0005 (-0,04%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.213,48
    +158,15 (+0,25%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.513,29
    +24,75 (+1,66%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Forex, dollaro stabile, ma in salita su yen

Un uomo in bicicletta passa davanti a uno schermo elettronico che visualizza l'attuale tasso di cambio dello yen giapponese rispetto al dollaro americano e ad altre valute estere a Tokyo

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro statunitense è poco mosso, ma si rafforza nei confronti dello yen grazie al perdurare di aspettative di ampi differenziali dei tassi d'interesse, anche dopo i nuovi avvertimenti dei funzionari giapponesi sulla volontà di sostenere la propria valuta.

Il diplomatico valutario Masato Kanda ha detto che le autorita' potrebbero essere costrette ad agire contro movimenti disordinati e speculativi del cambio, segnalando che la Banca del Giappone è pronta a intervenire, dopo due presunti interventi per un valore di quasi 60 miliardi di dollari la scorsa settimana.

Alle 17,20, il biglietto verde si rafforza dello 0,3% a 154,36 contro yen, dopo un crollo di oltre il 3% la scorsa settimana, la maggiore perdita percentuale su base settimanale dall'inizio di dicembre 2022.

L'indice del dollaro scambia sostanzialmente invariato a 105,08, mentre l'euro avanza dello 0,08% a 1,078 dollari.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il dollaro australiano perde terreno rispetto alla controparte statunitense dopo che la Reserve Bank of Australia (Rba) ha mantenuto i tassi fermi e si è astenuta dall'assumere una posizione 'hawkish', sebbene la governatrice Michele Bullock abbia avvertito che i rischi di inflazione sono al rialzo, segnalando che è improbabile che la politica monetaria venga allentata a breve.

Il dollaro australiano cala dello 0,14% rispetto alla divisa Usa a 0,6615 dollari.

La sterlina si indebolisce dello 0,1% a 1,2549 dollari, in attesa dell'annuncio politico della Banca d'Inghilterra di giovedì, in cui si prevede che i tassi di interesse saranno mantenuti invariati.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Valentina Consiglio)