Italia Markets close in 6 hrs 17 mins

Forex, euro a minimi 2 mesi, paura seconda ondata Covid-19 spinge dollaro

·1 minuto per la lettura
Banconote di dollaro Usa a Washington
Banconote di dollaro Usa a Washington

TOKYO (Reuters) - L'euro scende ai minimi da due mesi sulla debolezza di alcuni indicatori dello stato dell'economia europea e sul rialzo del biglietto verde, spinto da dati macro Usa positivi e dai timori di una seconda ondata di Covid-19 in Europa.

L'euro scambia a 1,1693 dollari, in calo dello 0,1%, dopo il Pmi tedesco che mostra il settore dei servizi in contrazione a fronte di attese per una crescita. Anche la fiducia dei consumatori tedeschi è migliorata meno del previsto.

In Francia, l'attività del settore servizi è risultata decisamente più debole del previsto a settembre.

I mercati temono, inoltre, che Ue e Regno Unito non riescano a portare a casa l'accordo sul commercio.

"Al momento il mercato è nuovamente dominato dai timori di una seconda ondata di infezioni, soprattutto in Europa, il che si traduce in una richiesta di dollaro", scrivono gli analisti di Commerzbank.

Sterlina ai minimi da fine luglio contro il biglietto verde, dopo che il premier britannico Boris Johnson ha introdotto nuove restrizioni per fronteggiare l'epidemia.