Forex trading: l'analisi del 29 gennaio

EURUSD L'analisi tecnica non è cambiata molto oggi. La coppia EUR/USD ha subito un’ulteriore correzione, crollando a 1,3432 ma senza rappresentare un nuovo minimo. Tuttavia, la corsa rialzista della scorsa settimana ha raggiunto un picco di 1,3479, ad un tiro di schioppo dal nostro target di 1,3492 e ci sono scarse prove di una diminuzione della domanda. Indicatori momentum rialzisti e canale ascendente dominante suggeriscono l’esistenza del potenziale per un’estensione della forza all’ 1,3492. Vorremmo avvertire che “groupthink”, il pensiero di gruppo,ha spinto in alto la coppia EUR/USD, cosa che indica generalmente un’inversione significativa. I primi livelli di resistenza sono individuati a 1,3492 (massimo 2012), e poi 1,3550 (massimo di reazione 2 dicembre). Il prossimo supporto è individuato a 1,3404 (minimo 14 gennaio), 1,3256 (base dicembre), 1,3123 (media mobile 65 giorni e canale ascendente), 1,2931 (minimo 11 dicembre), 1,2878 (massimo di reazione 7 novembre), 1,2787 (media mobile 200 giorni), 1,2722 (punto pivot massimo 13 novembre), 1,2630/62 (massimo e media mobile 100 giorni 3 luglio), 1,2463 (minimo 31 agosto), e 1,2386 (massimo 14 e 17 agosto). GBPUSD Nuovo giorno e nuovo minimo per la coppia GBP/USD. La coppia ieri ha toccato 1,5674 e continua ad attirare domanda. Tuttavia, si prevede nel medio termine che gli indicatori momentum ribassisti (indicatore MACD saldamente sotto lo zero) e gli indicatori di tendenza trascineranno la valuta in basso fino all’1,5574. La zona di supporto è individuata a 1,5745/58 (punto pivot 30 luglio), 1,5458 (minimo 26 luglio), 1,5405 (minimo 8 giugno), 1,5390 (minimo 6 giugno), e poi 1,5266 (minimo 13 gennaio). Prestate attenzione alla prossima resistenza che entrerà in gioco a 1,5891 (massimo 21 gennaio), 1,6007 (massimo 18 gennaio), 1,5921 (media mobile 200 giorni),1,6180 (massimo 10 gennaio), 1,6340 (massimo 2 gennaio) e 1,6454 (picco 29 agosto 2011).

, USDJPY La scorsa settimana l’USDJOY si è portato verso nuovi massimi pluriennali di 91.22 con il trend rialzista che continua a procedere in pressoché assenza di pullback o pause strada facendo. Al momento attività di presa di profitti stanno spingendo la coppia al ribasso a 90.39. Questo movimento ribassista è una correzione sana che permette agli indicatori di tornare marginalmente verso valori più normali (RSI sotto quota 70). Nel medio termine, nonostante l’aumento monodirezionale riteniamo che i fondamentali abbiano definito il proprio corso e prevediamo un’estensione del target a 92.49 (fondamentali saranno il FOMC e i salariati extra agricoli di questa settimana). Al ribasso, il supporto è visto a 89.35 (massimo dell’11 gennaio), 88.88 (media mobile a 21 giorni), 88.10 (minimo del 23 gennaio), 87.60 (minimo del 16 gennaio), 86.64 (massimo del 27 dicembre), 85.54 (massimo del 6 aprile), 84.23 (massimo del 15 marzo), 81.50/69 (massimo del 15 novembre e minimo del 28 novembre), 81.00 (pivot del 16 aprile), 79.06 (minimo del 9 novembre) e quindi 78.75 (massimo dell’8 ottobre). Al rialzo troviamo una resistenza minima a 91.22 (massimo del giugno 2010), quindi 92.09 (massimo del 11 giugno). USDCHF Il sell-off dell’USDCHF si è esteso verso i minimi di 0.9244 durante la seduta europea, ma sembra che l’offerta pre-quota 0.9214 (massimo del 10 novembre) stia compromettendo il progresso al ribasso. Ciononostante, la rottura del supporto di 0.9270 e gli indicatori ribassisti (MACD puntano al ribasso) suggeriscono una correzione più profondo verso l’area di 0.9170. Il primo livello di supporto dovrebbe trovarsi a quota 0.9214 (minimo del 17 ottobre), 0.9170 (livello di Fibonacci), 0.9085 (minimo del 20 dicembre), quindi 0.9041 (minimo del 1maggio). I prossimi livelli di resistenza si trovano a quota 0.9304 (media mobile a 100 giorni), 0.9385 (massimo del 18 gennaio), 0.9457 (massimo del 21 settembre), 0.9515 (massimo del 13 novembre e massimo del trend rialzista), 0.9610 / 20 (massimo del 26 agosto), 0.9810 (massimo del 10 agosto e canale rialzista), 0.9900 (massimo del 2 agosto), and 1.0000 (resistenza psicologica).

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 23 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 23 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 23 apr 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 23 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.410,02 0,94% 08:01 CEST

Ultime notizie dai mercati