Italia markets close in 7 hours 59 minutes

Forex: yen ridimensiona guadagni visti dopo attacco Iran a Usa

LONDRA (Reuters) - Lo yen, protagonista del mercato valutario, ha visto prima un balzo sulla scia dell'attacco missilistico iraniano contro le basi Usa in Iraq e poi un ritracciamento, con gli investitori che hanno ridimensionato la possibilità di un'escalation tra le due potenze.

Nella notte Teheran ha lanciato una decina di missili dal proprio territorio contro due basi statunitensi in Iraq. L'attacco, secondo quanto riferito da funzionari iraniani, è stato realizzato come vendetta per l'uccisione da parte degli Usa del generale iraniano Qassem Soleimani.

Sulla scia della notizia la divisa giapponese è salita al massimo di tre mesi per poi perdere terreno mentre le tensioni si placavano.

A rasserenare gli animi degli investitori hanno contribuito anche i post su Twitter di ambo le parti che ridimensionano la prospettiva di un'ulteriore escalation nel conflitto.

"Se il mercato fosse stato davvero preoccupato il cambio dollaro/yen sarebbe sprofondato e questo non è avvenuto", sintetizza Stuart Oakley, responsabile globale forex di Nomura a Singapore.

Analogo il trend anche per franco svizzero e oro che, prima si sono apprezzati, per poi cedere buona parte dei guadagni. L'oro scambia comunque non lontano dal massimo di circa sette anni, poco sotto 1.600 dollari l'oncia.