Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.042,09
    +450,82 (+1,52%)
     
  • Nasdaq

    12.033,48
    +152,85 (+1,29%)
     
  • Nikkei 225

    26.165,59
    +638,22 (+2,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1881
    +0,0035 (+0,30%)
     
  • BTC-EUR

    16.093,51
    +512,38 (+3,29%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,09
    +9,34 (+2,53%)
     
  • HANG SENG

    26.588,20
    +102,00 (+0,39%)
     
  • S&P 500

    3.634,28
    +56,69 (+1,58%)
     

Fortnite, Epic sfida Apple e Google con pagamenti diretti

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 ago. (askanews) - Il produttore di videogiochi Epic Games, creatore di Fortnite lancia la sfida a Apple e Google con un nuovo sistema di pagamenti diretto, proprio per gli acquisti di crediti di gioco sul suo popolare sparatutto social. "Siamo lieti di annunciare che da oggi è disponibile una nuova opzione di pagamento su iOS e Google Play: l'opzione di pagamento diretto Epic", afferma la società, aggiungendo che pagando con questo canale si potrà "risparmiare fino al 20%", perchè Epic "girerà lo sconto sui costi di elaborazione dei pagamenti". La mossa, infatti, interviene sulle controverse commissioni che sia Apple che Google impongono agli sviluppatori di software per gli incassi realizzati sugli acquisti "in-app" da applicativi distribuiti nei rispettivi sistemi operativi per dispositivi mobili. Commissioni che nel caso di Apple Store e Apple Pay sono anche finite nel mirino di una indagine annunciata dall'Antitrust Ue a metà giugno. "Apple e Google applicano una commissione pari al 30%", lamenta Epic Games, che contestualmente al lancio della nuova opzione di pagamenti diretti offre sconti del 20%, ma solo sugli acquisti effettuati con questo nuovo canale. "Se in futuro Apple o Google ridurranno le commissioni applicate sui pagamenti - aggiunge lo sviluppatore - Epic sconterà la riduzione della commissione applicata". Il tutto viene presentato all'utente in maniera molto diretta in una videata delle operazioni di pagamento in cui gli si chiede di scegliere tra il pagamento tramite i sistemi usati finora oppure con quello nuovo, a prezzo scontato. Secondo alcuni osservatori non è comunque chiaro se questa iniziativa sia effettivamente unilaterale o se vi sia un qualche accordo tra le parti.