Italia Markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.694,63
    -21,14 (-0,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.837,70
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,1819%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Ftse Mib cade ancora: avvio a -1% con banche e galassia Agnelli nelle retrovie

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Ancora vendite prevalenti in avvio a Piazza Affari. Il Ftse Mib, reduce da quattro sedute consecutive in calo, segna dopo i primi scambi un calo dell'1,10% a 17.676 punti. Continua ad acuirsi l'emergenza Covid con gli Stati Uniti che hanno segnato nuovi contagi record (oltre 91 mila nelle ultime 24 ore). Continua ad aggravarsi l'emergenza Covid anche in Italia (record di 26.831 nuovi casi ieri) con l'eventualità di un nuovo lockdown che appare sempre più vicina. Intanto ieri sera da oltreoceano sono arrivati i conti delle Big Tech con numeri deludenti per Apple e Amazon con i futures Usa che indicano un possibile avvio in netto calo. Tra i singoli titoli del Ftse Mib soffrono i titoli della galassia Agnelli: -1,7% CNH e -1,61% FCA; male anche oggi Pirelli e Leonardo entrambe in calo di oltre l'1%. Tra le banche soffre Bper (-0,59% a 1,0175 euro) che viaggia sui minimi storici. Segno meno anche per Intesa Sanpaolo (-0,94%) e Unicredit (-0,71%); su entrambe ieri S&P ha confermato rating BBB e outlook negativo condizionato dal rischio di un deterioramento delle prospettive di ripresa economica.