Italia markets close in 7 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    23.134,87
    -129,99 (-0,56%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    60,05
    -0,59 (-0,97%)
     
  • BTC-EUR

    40.903,17
    +1.455,25 (+3,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    987,16
    +0,51 (+0,05%)
     
  • Oro

    1.721,20
    -1,80 (-0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2006
    -0,0054 (-0,44%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.095,86
    -356,71 (-1,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.690,07
    -16,55 (-0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8658
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1023
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5229
    -0,0003 (-0,02%)
     

FTSE Mib: crescono i segnali ribassisti

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Con la seduta di ieri, il FTSE Mib ha fornito un segnale negativo particolarmente importante. Anzitutto dal grafico giornaliero sembra essersi configurato un pattern di Three Black Crows. Oltre a questo, i prezzi non sono riusciti a rimbalzare a ridosso del duplice supporto fornito dalla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 21 luglio e 26 novembre 2020 e dalla soglia psicologica dei 23.000 punti. Guardando la situazione dal grafico a 30 minuti si nota come le quotazioni abbiano effettuato la rottura dell’area di concentrazione di domanda a 23.125 punti, che nelle scorse sedute aveva sempre contenuto le vendite. Al momento quindi, l’obiettivo della discesa potrebbe essere individuabile nell’ampia area compresa tra i 22.750 e i 22.125 punti. In questa zona si trovano infatti il 38,2%, il 50% e il 61,8% del ritracciamento di Fibonacci disegnato su tutta la gamba di rialzo partita il 28 gennaio 2021. La parte inferiore di questo intervallo sarebbe però quella più interessante per assistere ad un nuovo rimbalzo, in quanto il livello è corroborato anche dalla chiusura del gap down aperto dal 3 febbraio 2021. Operativamente si potrebbero quindi valutare strategie di matrice long da 22.100 punti con stop loss a 21.700 punti e obiettivo a 22.650 punti. Strategie short sono valutabili da 23.125 punti. In tal caso lo stop loss sarebbe localizzato a 23.450 punti, mentre il target a 22.500 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 22.100 punti con stop loss a 21.700 punti e obiettivo a 22.650 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 18.000,0000 NLBNPIT10CA8 18/06/2021

TURBO LONG 19.500,0000 NLBNPIT10CC4 18/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short possono essere valutate da 23.125 punti con stop loss a 23.450 punti e target a 22.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 25.500,0000 NLBNPIT10NA5 19/03/2021

TURBO SHORT 25.000,0000 NLBNPIT10BN3 19/03/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online