Italia markets close in 5 hours 41 minutes
  • FTSE MIB

    23.794,53
    +112,96 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    31.802,44
    +306,14 (+0,97%)
     
  • Nasdaq

    12.609,16
    -310,99 (-2,41%)
     
  • Nikkei 225

    29.027,94
    +284,69 (+0,99%)
     
  • Petrolio

    65,91
    +0,86 (+1,32%)
     
  • BTC-EUR

    45.396,64
    +3.170,50 (+7,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.091,76
    +67,56 (+6,60%)
     
  • Oro

    1.698,80
    +20,80 (+1,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1902
    +0,0049 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    3.821,35
    -20,59 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    28.773,23
    +232,40 (+0,81%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.778,54
    +15,30 (+0,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8579
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,1081
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5003
    +0,0009 (+0,06%)
     

Ftse Mib e Dax avanti tutta, banche cavalcano conti UBS. In volata anche ENI e Saipem

Titta Ferraro
·1 minuto per la lettura

Si accentuano i rialzi a metà seduta sulle Borse europee. Il Dax è arrivato a segnare +2% e Piazza Affari segue a ruota (+1,23% il Ftse Mib) non dando peso agli sviluppi della crisi politica sfociata oggi con le dimissioni del premier Conte. Già da domani inizierà il giro di consultazioni. Tra i singoli titoli si segnala la forza del settore bancario, tra i più in difficoltà nelle ultime settimane. Sponda arriva dai conti di UBS che ha riportato un balzo del 137% dell'utile trimestrale. Il titolo Unicredit segna +3% con questa settimana che potrebbe essere decisiva per la scelta del nuovo ceo con la riunione del Comitato Nomine e una riunione straordinaria del CdA che dovrebbe essere convocata entro domenica. Andrea Orcel è visto come il principale candidato. Molto bene anche Bper con +2,65%. Tra gli altri settori spiccano i titoli energetici: +2,66% Eni e +4,26% per Saipem, miglior titolo del Ftse Mib.