Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.869,39
    -3.193,36 (-7,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

FTSE Mib: effetto Draghi, come operare?

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Continua l’effetto Draghi sul FTSE Mib, che dopo un pullback sulla linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 21 luglio e 27 novembre 2020 hanno dato vita ad un impulso che le ha riportate a ridosso dei valori più alti dal 25 febbraio 2020. Guardando il grafico a 30 minuti, si evidenzia come i prezzi del principale indice di Borsa italiano abbiano effettuato una falsa rottura verso il basso della congestione compresa tra i 23.250 e i 23.400 punti prima di aprire la seduta di ieri con quello che appare un breakaway gap. I corsi sembrano quindi pronti ad una nuova gamba ascendente che gli permetta di chiudere il gap down aperto dal 24 febbraio 2020 a 24.669,66 punti. I venditori dovranno invece monitorare l’eventuale discesa al di sotto dei 23.600 punti, che potrebbe dare il via a una correzione che fino all’area di concentrazione di domanda posta nell’intorno dei 23.100 punti. Qui transita il 23,6% del ritracciamento di Fibonacci disegnato dai minimi del 28 gennaio ai massimi del 15 febbraio 2021. Dal punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long in caso di correzione fino alla soglia psicologica dei 23.000 punti. Lo stop loss sarebbe individuabile a 22.800 punti, mentre il target a 23.250 punti. Per l’operatività di stampo short, questa sarebbe implementabile in caso di flessioni sotto i 23.600 punti con stop loss a 23.680 punti e target a 23.400 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 23.000 punti con stop loss a 22.800 punti e target a 23.250 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 18.000,0000 NLBNPIT10CA8 18/06/2021

TURBO LONG 19.500,0000 NLBNPIT10CC4 18/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short possono essere valutate da 23.600 punti con stop loss a 23.680 punti e obiettivo a 23.400 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 25.500,0000 NLBNPIT10NA5 19/03/2021

TURBO SHORT 25.000,0000 NLBNPIT10BN3 19/03/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online