Italia markets close in 15 minutes
  • FTSE MIB

    24.179,19
    +90,54 (+0,38%)
     
  • Dow Jones

    34.019,36
    +198,06 (+0,59%)
     
  • Nasdaq

    13.848,65
    +62,38 (+0,45%)
     
  • Nikkei 225

    28.508,55
    -591,83 (-2,03%)
     
  • Petrolio

    62,19
    -0,48 (-0,77%)
     
  • BTC-EUR

    46.747,17
    -334,33 (-0,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.295,79
    +32,83 (+2,60%)
     
  • Oro

    1.791,10
    +12,70 (+0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,2039
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    4.155,04
    +20,10 (+0,49%)
     
  • HANG SENG

    28.621,92
    -513,81 (-1,76%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,29
    +36,83 (+0,93%)
     
  • EUR/GBP

    0,8634
    0,0000 (0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,1035
    +0,0018 (+0,16%)
     
  • EUR/CAD

    1,5002
    -0,0168 (-1,11%)
     

FTSE Mib: momentum in calo sui top a 1 anno

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Le quotazioni del FTSE Mib continuano a mostrare una certa incertezza dopo la formazione del pattern Shooting star dello scorso 15 marzo, con il listino che permane al di sopra della trendline ottenuta collegando i massimi del 26 novembre 2020 a quelli dell’8 gennaio 2021. Mentre al momento sembra che i corsi stiano mirando alla chiusura del gap down del 24 febbraio 2020 a 24.670 punti, una discesa al di sotto dei 24.000 punti permetterebbe ai venditori di dare il via ad una correzione che confermerebbe di fatto il modello di inversione menzionato prima. Come avevamo già evidenziato nel numero precedente di questa newsletter, il primo supporto da monitorare è quello a 23.500 punti, dove transita la trendline che conta i massimi del 21 luglio e 26 novembre 2020. Se anche questa area di concentrazione di domanda dovesse essere violata, si potrebbe assistere ad un ritorno verso i 23.000 punti. Solo un breakout di quest’ultima zona metterebbe in pericolo la tenuta del trend rialzista intermedio, in quanto le quotazioni potrebbero iniziare a venire attirate dai gap up aperti dagli scorsi 2 e 3 febbraio. Da un punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di matrice long da 23.500 punti con stop loss a 23.160 punti e obiettivo a 24.000 punti. Al contrario l’operatività di stampo short potrebbe venire valutata da 24.000 punti con stop loss a 24.360 punti e target a 23.500 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long valutabili da 23.500 punti con stop loss a 23.160 punti e obiettivo a 24.000 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO LONG 18.000,0000 NLBNPIT10CA8 18/06/2021

TURBO LONG 19.500,0000 NLBNPIT10CC4 18/06/2021

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 24.000 punti con stop loss a 24.360 punti e target a 23.500 punti.

PRODOTTO BARRIERA ISIN SCADENZA

TURBO SHORT 27.500,0000 NLBNPIT11J02 18/06/2021

TURBO SHORT 28.000,0000 NLBNPIT11DE6 18/06/2021

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online