Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.627,23
    +393,11 (+0,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

FTSE Mib: poco spazio per i venditori

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Le quotazioni del FTSE Mib continuano a performare meglio degli altri indici di Borsa del Vecchio Continente. Sul grafico giornaliero si notano due segnali importanti: il primo relativo alla bontà del rimbalzo avvenuto sul pullback della linea di tendenza ottenuta collegando i massimi del 20 febbraio e 26 novembre 2020, il secondo con la rottura della trendline disegnata con i top del 21 luglio e 26 novembre 2020. La rottura della resistenza posta sulla soglia psicologica dei 23.000 punti pone ora il paniere nelle condizioni di testare i 24.000 punti in primis, per poi passare alla chiusura dell’ampio gap down aperto dal 24 febbraio 2020 a 24.669,66 punti. Guardando ora alla dinamica intraday dei prezzi, si evidenzia come al momento entrate in ottica long risultino tardive, ma che potrebbero risultare interessanti in caso di ritorno delle quotazioni a ridosso del supporto a 23.000 punti. Con una tendenza così ben definita i venditori non avrebbero molto spazio, ma eventuali discese sotto i 22.960 punti potrebbero dargli lo spazio per tornare verso l’intorno dei 22.550 punti. Operativamente si potrebbero valutare strategie di matrice long da 22.990 punti con stop loss identificabile a 22.870 punti e target a 23.250 punti. Al contrario, l’operatività di stampo short può essere innescata da discese sotto i 23.410 punti. Lo stop loss sarebbe in tal caso localizzato a 23.530 punti, mentre l’obiettivo a 23.250 punti.

SCENARIO RIALZISTA

Strategie long possono essere valutate da 22.990 punti con stop loss a 22.870 punti e target a 23.250 punti.

SCENARIO RIBASSISTA

Strategie short valutabili da 23.410 punti, stop loss a 23.530 punti e obiettivo a 23.250 punti.

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online