Italia markets open in 2 hours 53 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.893,29
    +345,29 (+1,25%)
     
  • EUR/USD

    1,1783
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    32.608,14
    +3.365,73 (+11,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    918,36
    +124,63 (+15,70%)
     
  • HANG SENG

    26.496,54
    -825,44 (-3,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Future Usa scossi da timori ripresa globale, Vix schizza in alto

·1 minuto per la lettura

Anche Wall Street si prepara a un avvio di scambi all'insegna dei decisi cali. Mentre i listini del Vecchio continente cedono oltre il 2%, i future sui principali indici americani si muovono in calo. Il tutto mentre il Vix ha ripreso a salire, avvicinandosi alla soglia di 21 (+11%). Sui mercati globali sembra essere scattato il risk-off in scia all'aumentare delle preoccupazioni sulle prospettive di ripresa economica con la variante Delta che potrebbe impattare proprio nella seconda metà del 2021. Un periodo che gli economisti ed operatori indicavano come il maggior propulsione della ripresa economica. A pesare sull'umore anche i timori che la Federal Reserve metta in atto il tapering (riduzione degli acquisti di asset) prima di quanto preventivato, dopo le indicazioni arrivate ieri dalla minute della Fed. In questo contesto sono stati appena diffusi i numeri settimanali sul mercato del lavoro. Nella settimana terminata lo scorso 3 luglio, le richieste di sussidi settimanali hanno mostrato una lieve crescita a +373mila unità, valore superiore rispetto alle 371mila unità (valore rivisto da +364mila) della passata rilevazione e alle 350mila unità attese dal consensus degli analisti. Sempre lato macro l'agenda di oggi prevede per gli Usa anche il dato sul credito al consumo e le scorte settimanali di greggio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli