Italia markets close in 5 hours 55 minutes
  • FTSE MIB

    25.088,11
    -208,29 (-0,82%)
     
  • Dow Jones

    35.144,31
    +82,76 (+0,24%)
     
  • Nasdaq

    14.840,71
    +3,72 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.970,22
    +136,93 (+0,49%)
     
  • Petrolio

    71,88
    -0,03 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    31.609,89
    -1.040,09 (-3,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,00
    -30,49 (-3,33%)
     
  • Oro

    1.797,70
    -1,50 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,1788
    -0,0019 (-0,17%)
     
  • S&P 500

    4.422,30
    +10,51 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    25.086,43
    -1.105,89 (-4,22%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.074,21
    -28,38 (-0,69%)
     
  • EUR/GBP

    0,8545
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0807
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4823
    +0,0017 (+0,11%)
     

G20, Yellen: accordo sulla tassa globale per le multinazionali è buono per tutti

·1 minuto per la lettura
US Treasury Secretary Janet Yellen arrives at the Arsenale for the G20 Economy and Finance meeting, today 9 July 2021. ANSA/ANDREA MEROLA (Photo: Andrea MerolaANSA)
US Treasury Secretary Janet Yellen arrives at the Arsenale for the G20 Economy and Finance meeting, today 9 July 2021. ANSA/ANDREA MEROLA (Photo: Andrea MerolaANSA)

Un accordo su una tassa globale sulle multinazionali è buono per tutti i governi e aiuterà a far crescere il gettito fiscale chiudendo una corsa al ribasso fra i Paesi nel tagliare le aliquote fiscali per le imprese. A sottolinearlo, in un incontro stampa tenuto con alcuni media statunitensi e tedeschi tenuto assieme al ministro delle Finanze della Germania, Olaf Scholz, è il segretario al Tesoro statunitense, Janet Yellen. Secondo quanto riporta Reuters Yellen ha spiegato come non sia essenziale che tutti i Paesi siano d’accordo ma che le preoccupazioni di coloro che resistono all’accordo (in Europa ad esempio Ungheria e Irlanda, ndr) saranno affrontate nei mesi scorsi. Il G20, ha aggiunto Scholz, ha fatto grandi progressi nella riforma fiscale per le aziende, con tutti i membri che supportano un accordo per fermare le multinazionali dallo spostare i profitti nei paradisi fiscali.
“Oggi vediamo che tutti i Paesi stanno trovando un’intesa per supportare questo processo internazionale nel cercare una strada per una tassazione minima”, ha spiegato il ministro tedesco a Venezia. Rispondendo a una domanda su una ‘digital tax’ a livello di Unione Europea, inoltre, Scholz ha detto che ciò che serve è una soluzione globale.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli