Italia markets close in 3 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    23.125,19
    +27,04 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • Petrolio

    63,33
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    42.232,98
    +306,00 (+0,73%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.032,04
    +37,38 (+3,76%)
     
  • Oro

    1.783,90
    -14,00 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,2228
    +0,0060 (+0,49%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.704,05
    -1,94 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8645
    +0,0045 (+0,52%)
     
  • EUR/CHF

    1,1079
    +0,0051 (+0,46%)
     
  • EUR/CAD

    1,5265
    +0,0039 (+0,26%)
     

G7 al via con focus sui vaccini

Investimenti Bnp Paribas
·2 minuto per la lettura

Ieri le Borse internazionali hanno vissuto un’altra seduta all’insegna delle prese di beneficio dopo i recenti rialzi. I principali indici di Borsa hanno pagato la crescente incertezza legata all’efficacia dei vaccini anti-Covid rispetto alle diverse varianti del virus. In questo contesto, in Europa e in America particolare attenzione sul fronte macroeconomico sarà rivolta alle letture preliminari degli indici PMI di febbraio, termometro sulle aspettative economiche dei due blocchi. Sullo sfondo rimangono le incertezze per un possibile rialzo dell’inflazione, come testimoniato dalla debolezza relativa del NASDAQ 100 rispetto a S&P 500 e Dow Jones. Le società del comparto tecnologico sono più sensibili ai rialzi dell’indice dei prezzi al consumo visto che derivano buona parte del loro cash flow dalle prospettive di utili. Il rally dell’indice NASDAQ 100 degli ultimi anni è stato alimentato anche dal mantenimento da parte delle banche centrali di una politica monetaria particolarmente espansiva, caratterizzata da tassi prossimi allo zero. Nel frattempo continua la stagione delle trimestrali, sia in USA che in Europa. FactSet ha sottolineato come l’80% delle società dell’S&P 500 finora ha pubblicato dati trimestrali superiori alle attese. In Italia, prima dell’apertura del mercato ha diffuso i risultati ENI. L’ex monopolista ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto adjusted di 66 milioni di euro, valore che porta la perdita complessiva 2020 a 740 milioni di euro. Sempre sul fronte italiano, Draghi ieri ha ottenuto la fiducia della camera e oggi sarà impegnato nel G7. Il vertice avrà un focus particolare dedicato al Coronavirus e al tema vaccini.

IHS MARKIT PMI SOTTO LA LENTE

Mattinata particolarmente ricca di dati macroeconomici per il Vecchio Continente. Nello specifico, il focus degli operatori verterà sull’inflazione francese e italiana di gennaio. Le attenzioni si concentreranno poi sui Markit PMI manifatturieri, dei servizi e compositi di febbraio (preliminari) di Francia, Germania, Eurozona e Regno Unito. Anche per quanto riguarda gli Stati Uniti i riflettori saranno puntati sui Markit PMI manifatturieri, dei servizi e compositi preliminari di febbraio. Nel corso del pomeriggio inoltre sono previste le audizioni di Eric Rosegnren e Thomas Barkin, rispettivamente Presidenti della FED di Richmond e di quella di Boston.

 

Autore: Investimenti Bnp Paribas Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online