Italia markets close in 3 hours 59 minutes
  • FTSE MIB

    25.416,22
    +64,62 (+0,25%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,60
    +0,34 (+0,48%)
     
  • BTC-EUR

    32.459,43
    -1.053,66 (-3,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    939,19
    -21,71 (-2,26%)
     
  • Oro

    1.812,90
    -9,30 (-0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,1896
    +0,0020 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.123,10
    +6,48 (+0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    -0,0017 (-0,20%)
     
  • EUR/CHF

    1,0732
    -0,0014 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4866
    +0,0024 (+0,16%)
     

Gallinella (Comagri): contro fauna selvatica polizia ambientale

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 lug. (askanews) - "L'esplosione demografica di alcune specie di ungulati selvatici e la loro diffusione sul nostro territorio mette a repentaglio persone e cose ed è oggi oggettivamente un problema non solo per gli agricoltori. Fino a vent'anni fa la fauna selvatica non rappresentava un motivo di preoccupazione: il prelievo venatorio era maggiore, c'erano molti più cacciatori ora ridotti a un quinto di allora, c'erano le Guardie provinciali e il Corpo Forestale dello Stato". A dichiararlo è il deputato Filippo Gallinella (M5S), presidente della commissione Agricoltura, dal palco della manifestazione organizzata in piazza Montecitorio da Coldiretti.

"Nei fatti - prosegue -, come prevedono le norme, è possibile prelevare ungulati tutto l'anno, anche fuori dal periodo di caccia, che si può anche allungare di un mese. Solamente poche Regioni, però, hanno predisposto piani di abbattimento, eppure spetta a loro il compito di gestire la fauna selvatica. Una recente sentenza della Corte costituzionale peraltro chiarisce che le Regioni possono avvalersi, oltre che per i soggetti già previsti dalla 157 del 1992, anche di chi, munito di licenza venatoria, abbia frequentato appositi corsi di preparazione".

"E pensare - aggiunge Gallinella - che si potrebbe passare da un problema addirittura a una risorsa che crea reddito grazie alle linee guida sulla filiera della carne selvaggina emanata lo scorso marzo: anche qui non ho notizia che le Regioni, autorità sanitarie preposte, abbiano reso ciò possibile".

"A questo punto l'unica soluzione è creare un 'Corpo dello Stato' specifico. Un obiettivo che si prefigge proprio la proposta di legge per l'istituzione della Polizia Ambientale Forestale, a prima firma del collega del MoVimento 5 stelle Maurizio Cattoi, in discussione in commissione Affari costituzionali alla Camera. Chiedo, pertanto, agli agricoltori di sostenerci per far sì che questa norma diventi realtà il più presto possibile", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli