Italia Markets closed

GAM: Sanità, Trasporti e Industria pilastri della disruption in cui investire

Virgilio Chelli
·4 minuto per la lettura
GAM: Sanità, Trasporti e Industria pilastri della disruption in cui investire
GAM: Sanità, Trasporti e Industria pilastri della disruption in cui investire

La nuova rivoluzione industriale trainata dal digitale e dalle nuove tecnologie sta montando una nuova onda più grande delle precedenti. Il rischio è solo quello di non sapersi posizionare per tempo

La tecnologia guida sempre più i modelli di business, come con Google e Facebook nella pubblicità, VISA nei servizi finanziari, Tesla nell’auto, Netflix nei media. Una tecnologia non più verticale ma che investe trasversalmente tutta l’economia con tassi di adozione che stanno accelerando in modo significativo allo stesso tempo. Nel trasporto aereo, ci sono voluti 68 anni per arrivare a 50 milioni di passeggeri, mentre sono bastati 19 giorni perché in 15 milioni si iscrivessero a PokemonGO.

I 3 PILASTRI DELL’INVESTIMENTO

Lo sottolinea in un commento titolato ‘I 3 pilastri dell'investimento nella disruption tecnologica’ Mark Hawtin, Investment Director e gestore del GAM Star Disruptive Growth di GAM Investments, citando la ‘legge di Moore’, secondo cui il numero di transistor in un circuito integrato denso raddoppia ogni 2 anni, e la ‘legge di Metcalfe’, secondo cui l'utilità di una rete è proporzionale al quadrato del numero degli utenti. Per questo secondo l’esperto di GAM, Facebook ha molto più valore per utente rispetto a Twitter o Snap. Mettendo insieme le due leggi, si ottiene un'esplosione di valore. Infatti le aziende all’avanguardia nelle tecnologie digitali hanno offerto agli azionisti ritorni superiori.

LA QUARTA ONDATA DIGITALE

Secondo GAM Investments la quarta ondata di digitale sarà più grande delle precedenti dagli anni 70 in poi, creando nuove opportunità di investimento. Il rischio per gli investitori, secondo l’esperto di GAM, è solo quello di restare bloccati nella fase precedente e non posizionarsi per la successiva. In molti mercati la quota di Pil connessa alla digitalizzazione, chiamata e-GDP è ancora a singola cifra o inferiore. Per questo GAM ritiene che invece di posizionarsi sui nomi più importanti e noti sia fondamentale per gli investitori scoprire le aziende che probabilmente saranno i principali beneficiari della prossima fase.

SANITÀ, TRASPORTI E INDUSTRIA

GAM Investments individua in Sanità, Trasporti e Industria i ‘tre pilastri chiave’ per gli investimenti in tecnologie dirompenti nei prossimi 5-10 anni. Le opportunità nell’e-commerce e nella pubblicità hanno ancora un significativo margine di crescita sostenuto da intelligenza artificiale e automazione. Ma l’impatto sarà molto più ampio, perché circa il 50% delle attività lavorative attuali sono tecnicamente automatizzabili e 6 posti su 10 contano oltre il 30% di attività automatizzabili.

IL COVID HA RAFFORZATO LA SPINTA

Secondo l’analisi di GAM Investments, l'adozione delle infrastrutture cloud è la base, e la pandemia da Covid-19 ha rafforzato l'imperativo nelle infrastrutture remote. Ora la polarizzazione tra vincitori e vinti è più chiara e vede la Cina all'avanguardia nelle applicazioni mobili basate sull'intelligenza artificiale. Il numero crescente di utenti globali di smartphone sarà inoltre la chiave della crescita del mercato della sanità digitale, con stime che valutano il settore a oltre 639,4 mld di dollari entro il 2026, rispetto ai 106 mld del 2019.

MULTIPLI POTENTI PER UN GRANDE MERCATO

Anche il mercato dei trasporti, che rappresenta circa il 10% del Pil globale, offre enorme opportunità di disruption. GAM Investments cita stime secondo cui il solo mercato dei veicoli autonomi passerà dai circa 6,6 mln di unità del 2017 a 67,5 mln entro il 2028. E oltre alla guida autonoma si profilano enormi opportunità nei sistemi operativi dei veicoli, nelle piattaforme informatiche e nel transportation-as-a-service. La connettività nel mercato globale del trasporto personale vale 5.000 mld di dollari, ma GAM Investments stima che il mercato del ride sharing, come quello di Uber e Lyft, ha ancora molta strada da fare prima di raggiungere il modello giusto.

FONDAMENTALE SEMPRE L’INFRASTRUTTURA

Infine GAM Investments parla di “una nuova rivoluzione industriale in pieno svolgimento”, con le aziende che stanno già utilizzando la tecnologia in tutte le catene produttive per ottenere migliori ritorni dagli investimenti. Lo scenario futuro è fatto di fabbriche che saranno probabilmente costituite da analisi predittive delle macchine, blockchain per la pianificazione delle risorse e la gestione della supply chain, robot collaborativi e realtà aumentata industriale. I vincitori e i vinti nel mercato azionario, è la conclusione di GAM Investments saranno definiti dall'uso di tecnologie dirompenti, con l’infrastruttura che rimane un tema di investimento fondamentale che è appena agli inizi con il cloud e l’archiviazione.