Italia markets closed
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1829
    +0,0056 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    10.064,15
    +668,68 (+7,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,34
    +0,42 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Garko e il coming out, l'abbraccio di Twitter

webinfo@adnkronos.com
·2 minuti per la lettura

"Che Gabriel Garko fosse omosessuale lo si sapeva.. Che abbia avuto la forza di dirlo in questo mondo di pregiudizi e schifezze è una cosa MERAVIGLIOSA". Nel day after al coming out, mai esplicito, di Gabriel Garko in diretta al Grande Fratello Vip, si rincorrono sui social commenti a non finire sull'evento. In particolare, è su Twitter che spettatori e utenti si scatenano: qualche battuta, qualche critica - con l'accusa di "spettacolarizzare" il proprio privato o di aver taciuto "per convenienza" - ma soprattutto l'immenso abbraccio della rete all'attore "coraggioso" e "dolcissimo" nel rivelare al pubblico italiano la sofferenza di anni per aver finora indossato "una maschera".

"Io mentre #Garko leggeva la lettera piangevo e mi arrivava tutta la sofferenza sua e di Adua... mi chiedo come si possa prenderli in giro", scrivono, mentre domandano: "Credete davvero che la gente comune sapesse dell'omosessualità di #Garko? Il suo personaggio da fiction funzionava e in tanti non si sono mai posti dubbi. Il suo coming out va rispettato, perché è sempre coraggioso farlo e un importante atto politico, soprattutto se pubblico". E ancora: "Che sia stata solo televisione oppure no, a me #Garko ha fatto tanta tenerezza ieri sera. mi immagino che non sia stato per nulla facile... per anni è stato considerato semplicemente come personaggio. È stata una scelta coraggiosa!".

E sulla "favola" finta vissuta fra Garko e l'ex, ecco il pensiero comune: "Carino il fatto che nonostante #Garko e Adua siano stati costretti a fingere di amarsi, si siano comunque ritrovati a volersi bene e a farsi forza uno con l'altro. Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior", scrivono citando De Andrè. E se "molti dicono 'non c’è bisogno di fare coming out nel 2020'", diversi utenti ricordano che in realtà "non ce ne sarebbe bisogno se non ci fossero ancora persone picchiate solamente per chi amano. Ha avuto coraggio e molti purtroppo hanno timore di fare lo stesso per paura di essere insultati o picchiati". "Se in questo mondo ci fosse più tolleranza, più educazione, più rispetto per il prossimo - si legge fra i tweet - penso che #Garko avrebbe fatto coming out molti anni fa. Leggo delle cose assurde. Che schifo. Lasciate vivere al prossimo la propria vita. Non siete nessuno per giudicare gli altri". D'altra parte, ribadiscono, "il #comingout è sempre un atto di coraggio e visibilità, profondamente politico: liberarsi delle catene del pregiudizio porta alla felicità. Se a farlo sono personaggi famosi, il gesto ha un impatto ancora maggiore che può aiutare chi non ha ancora trovato coraggio".

E l'accorata lettera di Garko fa breccia anche negli 'indifferenti': "Della sessualità delle persone a me frega niente. Ma se davvero per anni per lavorare ha dovuto fingere, spero lui abbia la possibilità finalmente di essere se stesso", l'augurio.