Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.534,57
    -451,13 (-1,96%)
     
  • Dow Jones

    33.738,01
    -261,03 (-0,77%)
     
  • Nasdaq

    12.683,33
    -282,01 (-2,18%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,77 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    91,13
    +0,63 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    21.422,45
    -2.052,56 (-8,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    511,66
    -29,94 (-5,53%)
     
  • Oro

    1.762,90
    -8,30 (-0,47%)
     
  • EUR/USD

    1,0044
    -0,0048 (-0,47%)
     
  • S&P 500

    4.227,91
    -55,83 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.730,32
    -47,06 (-1,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0035 (+0,41%)
     
  • EUR/CHF

    0,9627
    -0,0022 (-0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3044
    -0,0017 (-0,13%)
     

Gas, da ottobre aggiornamento tariffe sarà mensile non più trimestrale - Arera

Fiamme di un fornello a gas in una casa a Nizza, in Francia

MILANO (Reuters) - Dal prossimo primo di ottobre l'aggiornamento tariffario del gas diventa mensile e non più trimestrale a causa dell'incertezza geopolitica e dei prezzi elevati della materia prima.

In una nota, l'Autorità di regolazione per l'energia, Reti e Ambiente, sottolinea che l'ulteriore drammatica crescita dei prezzi all'ingrosso dell'energia, legata al conflitto in Ucraina e alla riduzione dei flussi di gas praticata dalla Russia, ha portato l’Autorità ad introdurre misure a tutela dei consumatori e a garanzia della continuità delle forniture.

Allo scopo di intercettare in modo immediato le eventuali iniziative nazionali ed europee di contenimento dei prezzi, Arera ha deciso di non utilizzare più come riferimento le quotazioni a termine del mercato all'ingrosso, ma la media dei prezzi effettivi del mercato all’ingrosso PSV italiano, aumentando al contempo la frequenza di aggiornamento del prezzo che diventa mensile, non più trimestrale.

Dal primo di ottobre, pertanto, con il prossimo aggiornamento tariffario, cambia il metodo di aggiornamento dei costi della materia prima gas per le famiglie che sono ancora nelle condizioni di tutela (oggi circa 7,3 milioni di clienti domestici, su un totale di 20,4 milioni, il 35,6% circa).

Il nuovo metodo, legato alla situazione di emergenza, sarà in vigore fino al termine della tutela gas, ad oggi previsto a gennaio 2023, termine che l'Autorità ha chiesto più volte venga allineato a quello del fine tutela elettrico, previsto per gennaio 2024, aggiunge il comunicato.

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli