Italia markets open in 5 hours 36 minutes
  • Dow Jones

    35.677,02
    +73,92 (+0,21%)
     
  • Nasdaq

    15.090,20
    -125,50 (-0,82%)
     
  • Nikkei 225

    28.620,00
    -184,85 (-0,64%)
     
  • EUR/USD

    1,1644
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    53.132,97
    +343,74 (+0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.453,34
    -49,70 (-3,31%)
     
  • HANG SENG

    26.126,93
    +109,43 (+0,42%)
     
  • S&P 500

    4.544,90
    -4,88 (-0,11%)
     

Gas Naturale: Secondo Assalto Alle Resistenze di Lungo Periodo

·2 minuto per la lettura

I prezzi del gas quotato in dollari al Nymex stanno attraversando una sessione di forte rialzo, a completamento della fase di recupero scattata dopo i minimi di giovedì scorso a 5.341. L’intero recupero delle ultime quattro sessioni ha raggiunto un’estensione del +16.64% misurata fino al picco odierno di quota 6.230. Con tale picco il gas si è portato ormai ad un passo dai “vecchi” massimi dell’anno fatti registrare lo scorso settembre a 6.318 e, ciò che più conta, a poca distanza anche dal picco del 24 febbraio 2014 a 6.493 ove è posta la linea di resistenza di lungo periodo. Alle 17:45 CET il contratto future con scadenza a novembre quota 6.198, con un guadagno del +7.49% dalla chiusura di ieri.

Ancora timori per l’approvvigionamento

Il secco rialzo odierno, che sta conducendo i prezzi su livelli-record, è stato favorito dalle preoccupazioni per le forniture invernali in particolare in alcuni Paesi europei. Le previsioni meteorologiche preannunciano per la Francia temperature autunnali più fredde della media, proprio nei giorni in cui alcuni scioperi nelle centrali hanno imposto un taglio alla produzione nucleare transalpina. “Tutti i prezzi dell’energia – carbone, petrolio, gas, elettricità – sono aumentati. Non sembra esserci alcuna pausa per il rally”. E’ di questo tenore il tono dei commenti raccolti oggi da Reuters fra i principali operatori europei del Gas.

Il mercato ha peraltro ignorato la notizia che Nord Stream2 ha iniziato a riempire uno dei suoi due condotti con gas naturale per i test, il che rappresenta un grosso passo avanti verso il completamento della mega-struttura che collegherà la Russia alla Germania e, tramite questa, all’Europa intera. L’autorità tedesca per la regolamentazione dell’energia ha richiesto a Nord Stream2 AG, con sede in Svizzera, di garantire che il gasdotto Nord Stream2 soddisfi tutti i requisiti normativi quando entrerà in servizio, aggiungendo che non si può escludere che le operazioni possano iniziare presto.

Il Quadro Tecnico per il Future Natural Gas

Su grafico intraday possiamo affinare la disposizione delle resistenze principali per la settimana in corso, resistenze localizzate a 6.294/381 ed a 6.480/510. Le resistenze sono i punti ove si concentrano i venditori, per cui ci aspettiamo che i valori debbano effettuare una correzione prima di tentare eventualmente la rottura rialzista, a partire dalla prossima settimana. Lo scenario prevede un arretramento fino a 5.780 e 5.570, obiettivo principale. Da un punto di vista tecnico sarebbe preferibile seguire il mercato con posizioni short da prezzi non inferiori a 6.154, per osservare un corretto bilanciamento fra rischio/beneficio. Il quadro tecnico verrebbe annullato e rivisto in caso di rottura della seconda resistenza, meglio se confermata da almeno una chiusura su grafico a 30 minuti superiore a 6.510.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli