Italia Markets close in 6 hrs 31 mins
  • FTSE MIB

    18.759,12
    -186,02 (-0,98%)
     
  • Dow Jones

    27.685,38
    -650,19 (-2,29%)
     
  • Nasdaq

    11.358,94
    -189,34 (-1,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.485,80
    -8,54 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    38,85
    +0,29 (+0,75%)
     
  • BTC-EUR

    11.124,51
    +23,21 (+0,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,31
    -2,11 (-0,80%)
     
  • Oro

    1.901,80
    -3,90 (-0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,1811
    -0,0003 (-0,0236%)
     
  • S&P 500

    3.400,97
    -64,42 (-1,86%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.077,83
    -27,42 (-0,88%)
     
  • EUR/GBP

    0,9069
    +0,0003 (+0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0736
    +0,0017 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,5579
    -0,0014 (-0,09%)
     

Gasdotto Tap porterà primo gas in Italia entro fine anno

·1 minuto per la lettura
Un tratto della Trans Adriatic Pipeline (Tap) a Gjanc
Un tratto della Trans Adriatic Pipeline (Tap) a Gjanc

MILANO (Reuters) - Il gasdotto Trans-Adriatic Pipeline porterà in Italia il primo gas estratto in Azerbaijan prima della fine dell'anno, in linea con gli obiettivi.

Lo ha detto il managing director Luca Schieppati in un'intervista in occasione di una conferenza sull'energia.

"Alla fine dell'anno il gas scorrerà e potremo finalmente aprire il Corridoio Sud", ha dichiarato.

Il gasdotto Tap, lungo 878 km, trasporterà fino a 10 miliardi di metri cubi di gas naturale all'anno dal giacimento Shah Deniz II in Azerbaijan all'Italia.

Schieppati si è detto fiducioso sul pieno utilizzo del gas e, interpellato sulle tensione geopolitiche nell'area dell'Azerbaijan, ha affermato di non vedere rischi immediati per il flusso di gas.

Tra gli azionisti di Tap figurano BP, Socar, Snam, Fluxys, Enagás e Axpo.

(Stephen Jewkes, in redazione a Milano Sabina Suzzi, Cristina Carlevaro)