Italia Markets closed

Gazprombank Ltd, banca russa, offre servizi cripto dalla Svizzera

Fabio Carbone
·3 minuto per la lettura

Mentre a livello governativo la Federazione Russa prosegue il suo percorso verso una maggiore regolamentazione dei crypto asset, la filiale svizzera della Gazprombank Ltd, banca legata al colosso russo del gas Gazprom, riceve l’autorizzazione a fornire servizi in criptovaluta.

Gazprombank è stata autorizzata dalla Swiss Financial Market Supervisory Authority (FINMA), l’equivalente della nostra Consob, a fornire servizi di custodia delle criptomonete, ma anche servizi di trading tra crypto asset e valute fiat.

La banca fornirà tale servizio ai suoi clienti corporate e istituzionali. La Gazprombank, infatti, con i suoi 84 esperti e professionisti ubicati in Svizzera si occupa principalmente di fornire servizi bancari tradizionali a clienti corporate, fondi d’investimento e altre istituzioni.

Per ora i servizi in criptovaluta saranno destinati ad un “numero limitato di clienti selezionati” scrive Gazprombank Ltd nel comunicato stampa diffuso da Zurigo.

Gazprombank Ltd entra nel settore delle criptovalute

Gazprombank Ltd per ora fornirà soluzioni di custodia e di acquisto o vendita del bitcoin, ma in futuro la banca espanderà la sua attività offrendo il trading anche con altre criptovalute, ma anche altri servizi legati ai crypto asset.

Istituzionali sempre più nel crypto trading

La banca russo-svizzera crede che i “digital asset diventeranno sempre più importanti nell’economia globale” e lo saranno in particolare per i loro “attuali e potenziali clienti”.

Le criptovalute fanno sempre più gola alle banche, in particolare a quelle piccole e in cerca di nuovi campi dove espandersi tra i primi per avere maggiori margini di guadagno.

La scelta di Gazprombank Ltd conferma ancora una volta che i grandi investitori, cosiddetti istituzionali, sono sempre più interessati ai crypto asset e li considerano una attività finanziaria da aggiungere al portafoglio per diversificare.

L’amministratore delegato di Gazprombank, Roman Abdulin, ha spiegato che forniranno ai loro clienti una “soluzione blockchain che fornisce una sicurezza senza compromessi, oltre a essere di semplice utilizzo”. L’autorizzazione da parte dell’autorità di regolamentazione svizzera Finma, afferma Abdulin, è il culmine di un lavoro professionale durato anni con il supporto di professionisti del settore.

Sicurezza e regole

Gazprombank fornirà una piattaforma con liquidità sufficiente ad operare nel trading di bitcoin contro valute fiat. La piattaforma è soggetta ai controlli dell’Autorità finanziaria svizzera e ciò, secondo la banca di origine russa è un ulteriore livello di sicurezza per i clienti.

Tutte le attività saranno soggette al monitoraggio AML per segnalare sospette operazioni di riciclaggio di danaro, inoltre i clienti dovranno sottoporsi alle procedure di riconoscimento KYC.

Roman ha spiegato che: “Gazprombank è lieta di poter contribuire alla crescita dell’ecosistema crypto e blockchain svizzero oltre che globale. Come istituto finanziario regolamentato dalla FINMA, siamo fiduciosi di poter aggiungere valore fornendo un maggiore livello di fiducia ai partecipanti, sia in termini di custodia di livello istituzionale che di scommessa”.

La banca gestisce 1,9 miliardi di asset in franchi svizzeri (CHF) e 248 milioni di CHF in equity. L’istituto bancario svizzero è posseduto al 100% dalla società madre russa Gazprombank (JSC).

Prezzo del bitcoin

Al momento il prezzo del bitcoin si aggira sui 13,765 USD (+1,65% in 24 ore). La prima criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha però sfiorato i 14 mila USD di valore.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: