Italia markets close in 1 hour 30 minutes
  • FTSE MIB

    24.741,95
    +131,66 (+0,53%)
     
  • Dow Jones

    34.438,00
    -151,77 (-0,44%)
     
  • Nasdaq

    11.510,43
    +42,43 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    28.226,08
    +257,09 (+0,92%)
     
  • Petrolio

    82,84
    +2,29 (+2,84%)
     
  • BTC-EUR

    16.272,77
    +143,99 (+0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    405,45
    -0,70 (-0,17%)
     
  • Oro

    1.815,70
    +55,80 (+3,17%)
     
  • EUR/USD

    1,0534
    +0,0126 (+1,21%)
     
  • S&P 500

    4.087,63
    +7,52 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    18.736,44
    +139,21 (+0,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.984,88
    +20,16 (+0,51%)
     
  • EUR/GBP

    0,8564
    -0,0061 (-0,70%)
     
  • EUR/CHF

    0,9869
    +0,0033 (+0,34%)
     
  • EUR/CAD

    1,4134
    +0,0168 (+1,21%)
     

GBC Italia, protocolli conformi allo standard Gresb

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 giu. (askanews) - I protocolli GBC Italia sono risultati conformi, col massimo punteggio, al Global Real Estate Sustainability Benchmark (GRESB). Si tratta del sistema di rating maggiormente accreditato a livello globale per il benchmarking e il reporting ESG (ambientale, sociale e di governance) di società immobiliari quotate, fondi di proprietà privata, sviluppatori, investitori e stakeholders del settore immobiliare.

Fondato nel 2009, ha saputo raccogliere un consenso e una partecipazione molto ampia, fino a diventare uno strumento di riferimento del settore per gestire e strutturare le tematiche ESG.

GBC Italia, quale associazione volta a favorire e accelerare la diffusione di una cultura dell'edilizia sostenibile, può così contribuire oggettivamente e attivamente alla realizzazione di edifici e quartieri che affrontano la questione ESG durante la progettazione, la costruzione e la ristrutturazione. Ogni singolo protocollo GBC Italia: GBC Historic Building, GBC Home, GBC Quartieri e, l'ultimo nato della famiglia presentato lo scorso 17 giugno, GBC Condomini, è stato valutato da GRESB secondo un elenco di requisiti predefiniti, risultando totalmente idoneo e ottenendo così la massima premialità. Questo si traduce in una valorizzazione completa degli edifici e quartieri certificati che possono così raggiungere i punteggi previsti dallo standard senza penalizzazioni.

Grazie alla valutazione "Full points" -come si legge nel documento di valutazione emesso da GRESB- i protocolli GBC Italia, da oggi, contribuiscono ad informare gli investitori e gli utenti sulla performance ESG degli asset. I protocolli di certificazione GBC Italia possono essere utilizzati all'interno dello standard GRESB nell'ambito di indicatori specifici che premiano l'utilizzo di sistemi di certificazione per la progettazione, costruzione e/o ristrutturazione verificati da parte terza.

I sistemi di certificazione GBC Italia sono stati premiati per l'approccio unico nel panorama delle certificazioni che riguardano il settore edile ed immobiliare. L'edificio è considerato in quanto sistema complesso ed i protocolli di certificazione (rating system) prevedono l'analisi di parametri prestazionali standardizzati e un processo di verifica trasparente che prende in considerazione non sono solo l'efficienza energetica, ma anche l'efficienza idrica il comfort e la salubrità ambientale interno, i processi di economia circolare, con una visione olistica del sistema edificio. I protocolli sono stati, quindi, riconosciuti quali strumenti validi per la misura della qualità ambientale degli edifici e dei quartieri, in grado di migliorare il benessere di chi li abita e dell'intera comunità.

I protocolli GBC Italia sono già disponibili per l'utilizzo nel portale GRESB.

"Siamo davvero orgogliosi di avere ricevuto questo prestigioso riconoscimento da parte del più importante sistema di rating per il benchmarking e il reporting ESG nel settore immobiliare e d'investimento al mondo - commenta il Presidente GBC Italia Marco Mari. Guidiamo una community innovativa - aggiunge - che genera strumenti affidabili per una transizione necessaria, giusta ed equa verso un processo di sostenibilità sempre più presente e richiesto nelle filiere edilizie immobiliari".