I mercati italiani sono chiusi

General Electric Power: 12mila esuberi per tagliare costi

A24/Spa

New York, 7 dic. (askanews) - La divisione di General Electric dedicata alle attività energetiche intende tagliare 12.000 posti di lavoro, di cui 1.100 nel Regno Unito, con l'intento di ridurre i costi di un miliardo di dollari nel 2018. La decisione della conglomerata americana, che secondo gli analisti era da tempo necessaria, colpirà professionisti e addetti alla produzione. Il numero di esuberi corrisponde al 20% circa della forza lavoro della divisione che produce turbine per impianti energetici a carbone e a gas.

Russell Stokes, a capo di GE Power, ha spiegato che "la decisione è dolorosa ma necessaria per rispondere al cambiamento del mercato energetico, che sta determinando volumi significativamente più bassi nei prodotti e nei servizi". Il top manager si aspetta che le sfide di mercato continuino ma il piano adottato dovrebbe "posizionarci per il 2019 e oltre". (segue)