Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.438,64
    +175,16 (+0,60%)
     
  • Nasdaq

    11.834,93
    -20,04 (-0,17%)
     
  • Nikkei 225

    25.527,37
    -106,93 (-0,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1830
    -0,0032 (-0,27%)
     
  • BTC-EUR

    15.476,76
    -76,31 (-0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    361,68
    +0,25 (+0,07%)
     
  • HANG SENG

    26.486,20
    +34,66 (+0,13%)
     
  • S&P 500

    3.561,85
    +4,31 (+0,12%)
     

Generali: “Siamo in linea per rispettare il target sul pagamento dei dividendi”

Antonio Cardarelli
·2 minuto per la lettura
Generali: “Siamo in linea per rispettare <br />il target sul pagamento dei dividendi”
Generali: “Siamo in linea per rispettare
il target sul pagamento dei dividendi”

In occasione dell'Investor Day, Generali conferma la volontà di staccare le cedole previste dal piano triennale una volta ricevuto il via libera dalle autorità di controllo

Il 2020 è stato un anno complicato, ma Generali è ben posizionata per rispettare gli impegni presi con gli azionisti anche in merito alla distribuzione dei dividendi. La seconda cedola, quindi, potrebbe essere staccata, ovviamente nel momento in cui l’Ivass (l'istituto di vigilanza sulle assicurazioni), che su indicazione delle autorità europee ha chiesto di fermare il pagamento dei dividendi, darà il via libera.

TARGET RAGGIUNTI

Le indicazioni sono arrivate in occasione dell’Investor Day di Generali, che in una nota ha confermato la strategia ricordando come i target finanziari al 2021 siano stati “pienamente raggiunti”. Sul tema caldo dei dividendi, ha fatto chiarezza il Cfo Cristiano Borean, che spiegato come il target sui dividendi del piano 2019-2021 di Generali "non è un vincolo", in particolare in un anno come il 2020, ma il gruppo è “on track” per rispettarlo. Il piano, va ricordato, prevede la distribuzione di un monte cedole tra 4,5 e 5 miliardi con un payout del 55% e 65%.

CRESCITA NEL RISPARMIO GESTITO

Generali, con riferimento al piano, sottolinea come tra gli obiettivi raggiunti ci sia stato, oltre ai dividendi in crescita, anche un aumento degli utili per azione (6%-8% il range del tasso annuo composto di crescita). Nella nota il Leone ricorda poi la riduzione del debito finanziario a 1,9 miliardi di euro, obiettivo raggiunto con un anno di anticipo, e risparmi per 100 milioni al 2021. Ma il gruppo, come si legge nel comunicato, "è anche ben posizionato per cogliere opportunità di crescita profittevole nel segmento Vita e nella previdenza complementare" mentre nell'asset management l'obiettivo è far diventare Generali una delle prime cinque multi-boutique al mondo per risultato netto.

TITOLO POCO MOSSO A PIAZZA AFFARI

“Siamo un gruppo solido e resiliente, a dimostrarlo ci sono i dati appena pubblicati del terzo trimestre. Abbiamo una serie di prorità e continueremo a gestire la cassa e il capitale in modo disciplinato”, ha spiegato il Ceo di Generali, Philippe Donnet, intervenendo all'Investor Day del gruppo triestino. A Piazza Affari il titolo guadagna circa lo 0,3% (dopo aver toccato +0,7%) in una giornata positiva per i titoli finanziari.