Italia markets open in 7 hours 12 minutes
  • Dow Jones

    34.156,69
    +265,67 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    12.113,79
    +226,34 (+1,90%)
     
  • Nikkei 225

    27.488,64
    -196,83 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,0735
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    21.690,48
    +315,79 (+1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    537,57
    +11,62 (+2,21%)
     
  • HANG SENG

    21.298,70
    +76,54 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.164,00
    +52,92 (+1,29%)
     

Genesis Global dichiara bancarotta, trema DCG

Genesis Global dichiara bancarotta, trema DCG
Genesis Global dichiara bancarotta, trema DCG


L'unità di prestito della società di criptovalute Genesis ha presentato istanza di protezione dal fallimento giovedì, a seguito della drammatica flessione del mercato che ha colpito altri giganti delle criptovalute come FTX (CRYPTO:FTT) e BlockFi.

Cosa è successo

L'unità di prestito di Genesis ha riferito di avere tra 1 miliardo e 10 miliardi di dollari in attività e passività nei suoi documenti depositati presso un tribunale fallimentare statunitense.

Genesis Global Capital, uno dei maggiori prestatori di criptovalute, ha sbalordito i suoi clienti il 16 novembre quando ha congelato i rimborsi ai clienti dopo che FTX ha dichiarato bancarotta.

 

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Cameron Winklevoss, co-fondatore e presidente dell'exchange di criptovalute Gemini (CRYPTO:GUSD), che aveva accusato DCG, capogruppo di Genesis, e il suo CEO Barry Silbert di aver frodato la sua azienda, ha affermato che il fallimento è stato "un passo cruciale verso" il recupero dei beni degli utenti di Gemini Earn.

Winklevoss ha aggiunto che Silbert e DCG continuano a negare ai creditori un accordo ragionevole nonostante i negoziati per una "soluzione accettabile".

"La buona notizia è che, chiedendo la protezione del tribunale fallimentare, Genesis sarà soggetta a controllo giudiziario e sarà tenuta a fornire informazioni sulle macchinazioni che ci hanno portato a questo punto", ha twittato Winklevoss, aggiungendo che la sua azienda si sta preparando a intraprendere un'azione legale diretta contro Barry, DCG e altri.

Winklevoss ha affermato che, a meno che Silbert e DCG non facciano un'offerta equa e ragionevole ai creditori, dovranno affrontare una causa "imminente".

Continua a leggere su Benzinga Italia