Italia markets open in 2 hours 58 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.423,37
    +126,51 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    14.926,68
    -740,09 (-4,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    347,11
    -23,40 (-6,32%)
     
  • HANG SENG

    26.672,52
    +2,77 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Gentiloni: "Impatto seconda ondata potrebbe essere meno terribile"

Voz/Loc
·1 minuto per la lettura

Roma, 12 nov. (askanews) - L'impatto della seconda ondata Covid in Europa è "profondo" ma "potrebbe essere meno terribile in termini economici della prima". Lo ha affermato il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, intervenendo ad un convegno online del Financial Times. L'Ue è "profondamente colpita, ma penso ancora che possiamo lavorare e combattere a livello europeo e di Stati per evitare una doppia recessione", ha detto. "Certamente la ripresa è stata interrotta tra settembre e ottobre e certamente avremo una crescita vicino a zero nel quarto trimestre in media - è l'attesa - dopo un terzo trimestre molto buono nella maggior parte dei Paesi". "Ma devo dire - ha proseguito Gentiloni - che l'impatto della seconda ondata potrebbe essere meno terribile in termini economici della prima. Per un paio di ragioni, la prima è che siamo preparati meglio su dispositivi medici e anche attività ospedaliere. La seconda è perché siamo preparati meglio a tenere aperta parte dell'economia, specialmente nel manifatturiero, che è stato meno colpito dei servizi". "Complessivamente penso che la durata (della seconda ondata) sarà fondamentale. E la durata dipende da varie cose", come le prospettive di un vaccino "ma per ora", ha consluso, conta "come facciamo a tenere sotto controllo la curva dei contagi, non è impossibile, penso".