Italia markets open in 4 hours 50 minutes
  • Dow Jones

    30.046,24
    +454,97 (+1,54%)
     
  • Nasdaq

    12.036,79
    +156,15 (+1,31%)
     
  • Nikkei 225

    26.581,98
    +416,39 (+1,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1909
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    15.917,77
    -109,20 (-0,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    375,68
    +5,92 (+1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.890,85
    +302,65 (+1,14%)
     
  • S&P 500

    3.635,41
    +57,82 (+1,62%)
     

Gentiloni: in Ue forte seconda ondata Covid, che non diminuisce

Voz
·1 minuto per la lettura

Roma, 9 nov. (askanews) - "L'Europa sta assistendo a una forte seconda ondata di pandemia che non accenna ad attenuarsi". Lo ha affermato il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, che intervenendo al Green Horizon Summit ha ribadito come l'Unione abbia scelto di fare della transizione verde il perno del suo piano di rilancio post crisi pandemica. Anche se i sondaggi dell'Eurbarometro mostrano come i cambiamenti climatici siano calati nella lista delle preoccupazioni dei cittadini, "l'Ue ha preso una posizione forte su questi temi e il green deal resta la nostra strategia - ha affermato - la strada maestra per portarci all'obiettivo di zero emissioni nel 2050". E questo "è più di una affermazione politica: lo vogliamo rendere un obiettivo vincolante", ha proseguito Gentiloni, assieme a quello intermedio sulla riduzione delle emissioni per il 2030. Uno degli aspetti chiave della transizione verde è rappresentato dagli immensi finanziamenti che richiede. "Siamo consapevoli che serviranno maggiori investimenti, per 330 miliardi di euro l'anno per gli obiettivi 2030. La transizione green - ha detto Gentiloni - avrà successo solo riusciremo a mobilitare anche investimenti privati".