Italia markets close in 29 minutes
  • FTSE MIB

    23.892,19
    -244,37 (-1,01%)
     
  • Dow Jones

    31.460,54
    -419,70 (-1,32%)
     
  • Nasdaq

    11.132,36
    -402,91 (-3,49%)
     
  • Nikkei 225

    26.748,14
    -253,38 (-0,94%)
     
  • Petrolio

    110,46
    +0,17 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    27.002,40
    -1.379,29 (-4,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    645,08
    -10,75 (-1,64%)
     
  • Oro

    1.863,10
    +15,30 (+0,83%)
     
  • EUR/USD

    1,0730
    +0,0033 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    3.886,36
    -87,39 (-2,20%)
     
  • HANG SENG

    20.112,10
    -357,96 (-1,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.654,20
    -54,19 (-1,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,8562
    +0,0070 (+0,82%)
     
  • EUR/CHF

    1,0293
    -0,0028 (-0,27%)
     
  • EUR/CAD

    1,3788
    +0,0140 (+1,03%)
     

Geox, bene ricavi trim1, prudenza su margini per problemi supply chain

Il logo Geox in un negozio a Roma

MILANO (Reuters) - Geox chiude il primo trimestre con ricavi per 184 milioni di euro, in aumento del 24,3% grazie al buon andamento di tutti i canali distributivi che è proseguito anche ad aprile, portando la crescita a +32%.

Il gruppo conferma le linee guide annunciate in termini di fatturato, con attese di una crescita a doppia cifra per i ricavi 2022 previsti sopra i 700 milioni di euro, mentre "in termini di marginalità lorda, il persistere delle criticità sulla catena di approvvigionamento porta ad avere una maggiore prudenza sulla sua evoluzione annuale", si legge in una nota.

La cifra stimata per i ricavi annuali rimarrebbe raggiungibile, seppur diventando sfidante, anche nel caso in cui non si trovasse, a breve, una soluzione alla crisi Russia-Ucraina con i conseguenti forti impatti che deriverebbero al business in quelle aree, sottolinea il comunicato.

Il gruppo - prosegue la nota - ha sospeso ogni nuovo investimento diretto in Russia, sta ritirando il management europeo, ha ridotto gli ordini da terzi ove possibile e sta gestendo la situazione nel breve periodo in modo da essere pronto a mitigare gli impatti di ogni decisione futura relativa alla propria presenza nel Paese.

Tornando ai risultati, a oggi le vendite comparabili dei negozi diretti (fisici e online) sono in crescita del 60% sul 2021 (-3% sul 2019) grazie a un'ulteriore accelerazione nel secondo trimestre, che registra un +3% sul 2019 nonostante un traffico ancora negativo del 30%. Le vendite comparabili dei soli negozi fisici sono in crescita di quasi il 100% sul 2021.

(Sabina Suzzi, editing Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli