Italia markets closed

Geox: nel 2019 ricavi in calo del 2,6%, Libralesso nuovo ad

Glv

Roma, 16 gen. (askanews) - Geox chiude il 2019 con ricavi pari a 805,9 milioni, in calo del 2,6% a cambi correnti (-3,3% a cambi costanti). Lo comunica la società di Montebelluna dopo il consiglio di amministrazione sui risultati preliminari dell'anno scorso. Approvate anche la risoluzione consensuale dei rapporti con l'amministratore delegato Matteo Mascazzini e la nomina di Livio Libralesso come nuovo Ceo del gruppo.

I ricavi annuali sono stati "impattati dalla riduzione di perimetro nel wholesale e nel franchising". Il quarto trimestre del 2019 è stato però positivo (+4,9% su base annua). Continuano "sia la crescita a doppia cifra del canale e-commerce (+29%) sia le buone performance di Russia ed Est Europa e ci sono segnali incoraggianti nel segmento abbigliamento nei negozi (+11%)".

Nel corso del cda è stato esaminato anche "un progetto di ulteriore razionalizzazione distributiva del network di negozi, con conseguenti oneri di ristrutturazione, focalizzato ad accelerare il ritorno alla redditività".

"Il 2019 - spiega il presidente Mario Moretti Polegato - è stato caratterizzato da un contesto particolarmente complesso. L'intero settore sta evidenziando un importante riassetto principalmente per il profondo cambiamento delle abitudini di acquisto dei consumatori, che sono sempre più digitali. Tutto ciò sta determinando una sensibile riduzione di traffico nei negozi fisici, soprattutto in quelli situati in posizioni minori e non strategiche o in Paesi caratterizzati da tensioni socio-politiche".

"In questo scenario - aggiunge Moretti Polegato - Geox ha riportato ricavi in leggera diminuzione rispetto al 2018 grazie al fatto che la razionalizzazione sperimentata nel canale multimarca e nel canale franchising, volta alla riduzione del rischio del business, è stata in parte compensata dalla crescita molto sostenuta del canale online e dal buon andamento di alcuni mercati come Russia ed Europa dell'Est".