Italia markets open in 20 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.257,25
    -76,27 (-0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,1404
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    36.897,23
    -961,99 (-2,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.009,24
    -16,49 (-1,61%)
     
  • HANG SENG

    24.020,48
    -197,55 (-0,82%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

Germania, enormi disagi da Omicron per catena approvvigionamento

·1 minuto per la lettura
Un operaio presso uno stabilimento a Wolfsburg, in Germania

BERLINO (Reuters) - La rapida diffusione della variante Omicron del coronavirus sta provocando enormi disagi alla catena d'approvvigionamento in Germania, sebbene sembri improbabile un crollo a lungo termine, secondo Bga, l'associazione di categoria del commercio all'ingrosso, del commercio estero e dei servizi.

L'industria tedesca ha subito forti disagi a causa delle carenze di microchip e altri componenti, mentre l'aumento dei contagi da covid complica le prospettive per i retailer all'inizio del 2022.

"Non ci sono rischi di un crollo, ma di enormi disagi per la catena d'approvvigionamento, almeno temporaneamente", ha detto Dirk Jandura, presidente Bga, in base a dichiarazioni riportate dal quotidiano Funke.

Anche se diversi rivenditori all'ingrosso a livello mondiale hanno reso le loro catene di fornitura più flessibili, i disagi per le reti di consegna a livello globale potrebbero proseguire, ha aggiunto.

La variante Omicron al momento rappresenta oltre il 44% delle infezioni da coronavirus in Germania, in base ai dati del Robert Koch Institute (Rki). La Germania ieri ha riportato 45.690 contagi, in rialzo del 49,5% nel giro di sette giorni.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli