Germania, governo taglia al +0,4% dal +1% stime crescita 2013

Berlino (Germania), 16 gen. (LaPresse/AP) - Il governo tedesco ha abbassato le stime di crescita per l'economia della Germania al +0,4% nel 2013. A ottobre l'esecutivo aveva rilasciato una stima sul Pil pari al +1%. Il ministro dell'Economia, Philipp Roesler, ha spiegato che l'attività economica si riprenderà dopo un inverno lento e il Pil risalirà dell'1,6% nel 2014. Ieri l'ufficio statistico tedesco ha comunicato che nel 2012 l'economia della Germania è cresciuta dello 0,7%, rallentando dal +3% del 2011. La nuova previsione del governo è in linea con le stime presentate il mese scorso dalla Bundesbank.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.735,46 0,91% 16:35 CEST
Eurostoxx 50 3.179,97 0,62% 16:19 CEST
Ftse 100 6.669,80 0,18% 16:19 CEST
Dax 9.548,76 0,53% 16:19 CEST
Dow Jones 16.499,31 0,09% 16:34 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati