Germania, governo taglia al +0,4% dal +1% stime crescita 2013

Berlino (Germania), 16 gen. (LaPresse/AP) - Il governo tedesco ha abbassato le stime di crescita per l'economia della Germania al +0,4% nel 2013. A ottobre l'esecutivo aveva rilasciato una stima sul Pil pari al +1%. Il ministro dell'Economia, Philipp Roesler, ha spiegato che l'attività economica si riprenderà dopo un inverno lento e il Pil risalirà dell'1,6% nel 2014. Ieri l'ufficio statistico tedesco ha comunicato che nel 2012 l'economia della Germania è cresciuta dello 0,7%, rallentando dal +3% del 2011. La nuova previsione del governo è in linea con le stime presentate il mese scorso dalla Bundesbank.

Azioni in evidenza

  • Riflettori su Piazza Affari
    Riflettori su Piazza Affari
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,000,00%
    FNC.MI
    2,69-0,04-1,47%
    UCG.MI
    2,47+0,01+0,49%
    ISP.MI
    15,080,000,00%
    BMPS.MI
    0,846+0,006+0,71%
    TIT.MI
    15,55+0,04+0,26%
    ENI.MI
    4,14+0,01+0,24%
    ENEL.MI
    4,268-0,008-0,19%
    MS.MI
    0,000,00%
    F.MI

Titoli caldi

  •  
    Ultime quotazioni consultate
    Nome Prezzo Variazione Var. %Grafico 
    I codici visualizzati più di recente compaiono automaticamente in questo spazio usando questo campo ricerca:
    È necessario abilitare i cookie del browser per visualizzare le ultime quotazioni.
  • Notizie sulle quotazioni recenti

    •  
      Accedi per visualizzare le quotazioni nei tuoi portafogli.