Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.066,55
    -732,56 (-3,36%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,27 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,88 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    27.153,83
    -159,30 (-0,58%)
     
  • Petrolio

    79,43
    -4,06 (-4,86%)
     
  • BTC-EUR

    19.529,87
    -329,33 (-1,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    434,61
    -9,92 (-2,23%)
     
  • Oro

    1.651,70
    -29,40 (-1,75%)
     
  • EUR/USD

    0,9693
    -0,0145 (-1,47%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.933,27
    -214,68 (-1,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.348,60
    -78,54 (-2,29%)
     
  • EUR/GBP

    0,8927
    +0,0188 (+2,15%)
     
  • EUR/CHF

    0,9509
    -0,0100 (-1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3169
    -0,0093 (-0,70%)
     

Germania sovvenzionerà livello base elettricità per case e imprese - documento

La bandiera nazionale tedesca a Berlino

BERLINO (Reuters) - La Germania prevede di sovvenzionare un livello base di utilizzo di elettricità per le famiglie e di accantonare energia più economica per le piccole e medie imprese.

È quanto emerge da un documento del ministero dell'Economia visto da Reuters.

I distributori di elettricità saranno tenuti a concedere alle famiglie una determinata quota di elettricità a un prezzo scontato per kWh, secondo il documento. Una quota simile sarà riservata alle piccole e medie imprese.

L'obiettivo dichiarato è quello di svincolare il prezzo dell'elettricità da quello del gas, che dopo la guerra in Ucraina ha visto un'impennata a causa del crollo delle importazioni russe in Germania.

Il ministero ha inoltre illustrato un piano per l'imposizione di un tetto massimo ai prezzi dell'elettricità per i produttori, destinando la differenza rispetto al prezzo di mercato al finanziamento dei sussidi per l'energia.

Secondo il documento, la Germania sostiene inoltre i piani dell'Ue di imporre un tetto ai prezzi dell'elettricità.

Tuttavia, nel documento si legge che "se non si riesce a raggiungere un accordo abbastanza rapidamente a livello europeo, si dovrebbe cercare una soluzione nazionale".

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)