Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.852,99
    -1.245,84 (-4,60%)
     
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,04 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,57 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.751,62
    -747,66 (-2,53%)
     
  • Petrolio

    68,15
    -10,24 (-13,06%)
     
  • BTC-EUR

    47.410,20
    -5.128,39 (-9,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.365,60
    -89,82 (-6,17%)
     
  • Oro

    1.785,50
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,1320
    +0,0108 (+0,96%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     
  • HANG SENG

    24.080,52
    -659,64 (-2,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,58
    -203,66 (-4,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8488
    +0,0076 (+0,91%)
     
  • EUR/CHF

    1,0440
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • EUR/CAD

    1,4471
    +0,0296 (+2,09%)
     

Giappone: Pil III trimestre -3% su base annua per stato emergenza Covid ed effetto crisi chip su auto

·1 minuto per la lettura

Il prodotto interno lordo del Giappone relativo al terzo trimestre del 2021 si è contratto dello 0,8% su base trimestrale e del -3% su base annua. Il trend è stato decisamente peggiore rispetto a quanto atteso dagli analisti, e si spiega sia con lo stato di emergenza lanciato da governo di Tokyo per contenere i contagi da Covid-19 - fattore che ha zavorrato soprattutto le spese per consumi - che con la crisi dei chip che ha investito il mondo intero e che, nel caso del Giappone, ha colpito soprattutto le esportazioni di auto. Il Pil giapponese è sceso per la prima volta in due trimestri, dopo la crescita pari a +1,5% del trimestre precedente. Su base annua - trend pari a -3% - gli economisti avevano previsto una contrazione decisamente inferiore, pari a -0,6%. Su base trimestrale, il consensus aveva stimato un calo dello 0,2%, rispetto al -0,6% riportato e dopo il +0,5% del secondo trimestre. I consumi privati sono scesi dell'1,1% su base trimetrale, rispetto alla flessione stimata pari a -0,5% e al precedente aumento pari a +0,9%; il capex si è contratto del 3,8% nel trimestre rispetto al precedente calo dello 0,8% e al precedente aumento del 2,2%. Le esportazioni sono scese sempre su base trimestrale del 2,1%, soffrendo il primo calo in cinque trimestri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli