Italia markets open in 3 hours 43 minutes
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.150,71
    -534,66 (-1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2074
    +0,0033 (+0,28%)
     
  • BTC-EUR

    45.172,83
    -2.116,04 (-4,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.242,21
    -56,75 (-4,37%)
     
  • HANG SENG

    29.069,28
    -36,87 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Giappone: Pmi servizi ancora in contrazione, ma per sottoindice produzione crescita più forte dal 2013

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Comunicato ieri in Giappone il dato finale del Pmi servizi dei Giappone stilato congiuntamente da Jibun Bank e Markit. L'indice è stato rivisto al rialzo a 48,3 punti, rispetto ai 46,5 punti della lettura preliminare e in accelerazione rispetto ai 46,3 punti precedenti. C'è da dire che il dato rimane ancora al di sotto di quota 50 punti, linea di demarcazione tra fase di contrazione (valori al di sotto) e di espansione (valori al di sopra) dell'attività economica. Le maggiori componenti dell'indice rimangono d'altronde in fase di contrazione, anche se tutte sono salite. In particolare, il sottoindice della produzione ha riportato la crescita più forte dal maggio del 2013. Il Pmi Composite è salito a un passo dai 50 punti, a 49,9 punti, dai precedenti 48,2 punti di febbraio.