Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.363,02
    -153,44 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,06 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,59 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.283,59
    -498,83 (-1,80%)
     
  • Petrolio

    73,81
    +0,19 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    34.917,95
    +1.159,95 (+3,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    955,03
    +5,13 (+0,54%)
     
  • Oro

    1.812,50
    -18,70 (-1,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1871
    -0,0025 (-0,21%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    25.961,03
    -354,29 (-1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.089,30
    -27,47 (-0,67%)
     
  • EUR/GBP

    0,8538
    +0,0022 (+0,26%)
     
  • EUR/CHF

    1,0743
    -0,0023 (-0,22%)
     
  • EUR/CAD

    1,4801
    +0,0011 (+0,08%)
     

Giochi, Zega (Codere Italia): "Bene far riferimento a presidio vigilanza comm. inchiesta"

·1 minuto per la lettura

"Da operatori di gioco legale non possiamo che salutare con favore l’approvazione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul settore del gioco pubblico e sul contrasto del gioco illegale. Per chi lavora nel rispetto delle regole ed ha investito in un settore che rappresenta l’unico argine all’avanzata del gioco illegale, saper di poter fare riferimento su un presidio di vigilanza e controllo così autorevole non può che tranquillizzare". A dirlo Marco Zega, direttore amministrativo e finanziario di Codere Italia.

"Purtroppo - fa notare - assistiamo ancora una volta ad esternazioni che hanno come unico obiettivo la demonizzazione del settore senza rispetto alcuno per chi lavora con responsabilità e con un pieno diritto acquisito dallo Stato stesso. Il settore necessita di una riorganizzazione, per garantire continuità lavorativa, gettito erariale e tutela dei consumatori".

"Auspichiamo - sottolinea Zega - che tutti coloro che hanno assunto un impegno di rappresentanza possano documentarsi e approfondire le tematiche che riguardano il gioco concessorio provando a guardare al comparto con la laicità necessaria. Ciascuno giudica bene ciò che conosce, e solo di questo è buon giudice. La raccolta di informazioni e la successiva divulgazione che può derivare dai lavori della Commissione potrà essere molto utile in tal senso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli