Italia markets close in 4 hours 34 minutes
  • FTSE MIB

    26.448,40
    +115,41 (+0,44%)
     
  • Dow Jones

    35.457,31
    +198,70 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.129,09
    +107,28 (+0,71%)
     
  • Nikkei 225

    29.255,55
    +40,03 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    82,04
    -0,92 (-1,11%)
     
  • BTC-EUR

    54.892,00
    +1.065,64 (+1,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.481,17
    +17,81 (+1,22%)
     
  • Oro

    1.779,30
    +8,80 (+0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1636
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • S&P 500

    4.519,63
    +33,17 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    26.136,02
    +348,81 (+1,35%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.167,47
    +0,64 (+0,02%)
     
  • EUR/GBP

    0,8452
    +0,0020 (+0,24%)
     
  • EUR/CHF

    1,0737
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4369
    -0,0007 (-0,05%)
     

Giornata di vendite a Piazza Affari, prese di beneficio su UniCredit

·1 minuto per la lettura

La crescita dei prezzi degli energetici, il petrolio Brent si è spinto in quota 80 dollari al barile, le tensioni in arrivo dalla Cina e le vendite sul comparto hi-tech a stelle e strisce oggi hanno favorito le vendite sui listini europei.

A Milano il Ftse Mib ha terminato con un rosso del 2,14% a 25.573,25 punti: le performance peggiori sono state registrate da Amplifon (-5,15%), STMicroelectronics (-5,02%) e Nexi (-4,12%).

Prese di beneficio, dopo il rally di ieri, per UniCredit (-3,97%), -2,65% di Banco BPM e -1,72% per Intesa Sanpaolo. Lettera anche su Poste Italiane (-2,41%), Banca Generali (-2,16%) e Generali (-2,01%).

Il Cda della compagnia triestina avrebbe approvato a maggioranza la procedura per la conferma dell’Ad Philippe Donnet (a dispetto delle manovre di due pesi massimi come Leonardo Del Vecchio e Francesco Gaetano Caltagirone).

L’andamento del greggio ha permesso a Tenaris e Saipem di ridurre le perdite (-0,47 e -0,14% rispettivamente) e ad Eni di terminare la seduta con un +0,7%.

L’avversione al rischio ha fatto salire lo spread Btp-Bund di 2,7 punti percentuali a 105 punti base. Questa mattina il Ministero dell’Economia ha collocato Bot a sei mesi per 5,5 miliardi di euro registrando un rendimento al -0,545%, -3 punti base rispetto all’asta precedente e nuovo minimo storico. (in collaborazione con money.it)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli