Italia markets close in 2 hours 29 minutes
  • FTSE MIB

    19.042,37
    -43,58 (-0,23%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,09
    +0,06 (+0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.878,31
    +1.548,91 (+16,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    259,51
    +14,62 (+5,97%)
     
  • Oro

    1.908,20
    -21,30 (-1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,1830
    -0,0037 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.168,86
    -11,84 (-0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,9025
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,0720
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,5557
    -0,0023 (-0,15%)
     

Giudice federale Usa dà a ragione a TikTok, vieta divieto Trump a download APP

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Carl J. Nichols, giudice della corte federale del Distretto di Columbia, ha accolto l'istanza presentata da Tik Tok, il social di condivisione video più popolare al mondo, controllato dal gruppo cinese ByteDance, che era stata presentata per fermare il divieto di scaricare l'APP negli Stati Uniti. Il blocco, deciso dall'amministrazione Trump, avrebbe dovuto entrare in vigore nella giornata di ieri, 27 settembre, dopo che era stato rimandato di una settimana, dal 20 settembre scorso. I cittadini americani potranno di conseguenza, nel caso in cui lo desiderassero, continuare a scaricare il social sui loro smartphone. La decisione del giudice è tuttavia temporanea, e il governo Usa è già ricorso in appello. Il tribunale, tra l'altro, non ha bloccato un divieto ancora più restrittivo, che entrerà in vigore in Usa il prossimo 12 novembre, e che davvero potrebbe rendere inutilizzabile TikTok. Così, nel frattempo, i vertici del gruppo controllato da ByteDance, in trattative tra l'altro con Oracle e Wal-Mart per l'acquisto dei suoi asset: "Siamo contenti di apprendere che la corte è stata favorevole alle nostre argomentazioni legali, emanando una ingiunzione che impedirà al bando contro l'APP TikTok di divenire efficace. Continueremo a difendere i nostri diritti per il bene della nostra comunità e dei nostri dipendenti".