Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.906,78
    +500,17 (+1,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Giulia, Alfiere della Repubblica per il video che invita a vaccinarsi

·2 minuto per la lettura

AGI - La didattica a distanza, il ‘nemico' da evitare e il vaccino come unica soluzione per tornare alla normalità. “Il vaccino non è una scelta”.

Idee chiare per Giulia Galieti, 18 anni, tra i 30 giovani alfieri della Repubblica nominati da Sergio Mattarella.

La studentessa del liceo romano cine-tv Rossellini è stata premiata per aver realizzato un video a sostegno della vaccinazione anti-Covid, quando la campagna era ancora in fase di avvio, e i giovani titubanti sull'eventuale adesione.

“Il vaccino – ha spiegato all'AGI – non è un'opinione, è necessario per la salute di tutti, per evitare nuove chiusure e la dad. Tra noi giovani c'è una grande voglia di tornare alla normalità”. 

Vetrine e negozi devastati a Milano nel corso di una manifestazione no-Vax: queste le immagini trasmesse dai tg nazionali un anno fa che hanno accesso la ‘scintilla creativa'.

“In quel momento – racconta Giulia - ho deciso di mobilitarmi per cercare, nel mio piccolo, di fare qualcosa e ho pensato di creare un video”.

Il video- animazione ha fatto breccia sul web e racconta la storia di una persona all'inizio contraria alla vaccinazione, ma poi convinta ad accettarla dalle sofferenze e dalla morte di altre persone di sua conoscenza. Il virus che torna a correre e la nuova variante non fanno chinare il capo alla 18enne.

“Occorre rimanere ottimisti - avverte - e non perdere la speranza. Bisogna fidarsi dei medici e fare il vaccino. Nella mia classe la maggior parte degli studenti ha il Green pass”.

La pandemia è un bollettino di guerra ma non è riuscita ad uccidere i sogni di Giulia. “Dopo la maturità vorrei continuare a perfezionare le mie qualità nella comunicazione e lavorare a progetti di sensibilizzazione sulla sanità o per contrastare il fenomeno della violenza sulle donne”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli