Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.124,91
    +319,70 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,20 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.548,00
    +159,80 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,17
    +0,26 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    28.600,60
    +707,18 (+2,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    786,33
    -7,40 (-0,93%)
     
  • Oro

    1.802,10
    -3,30 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,1770
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     
  • HANG SENG

    27.321,98
    -401,86 (-1,45%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.109,10
    +50,05 (+1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8561
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    1,0819
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4784
    +0,0003 (+0,02%)
     

Giuliano Sangiorgi: “Le radici, la nostra forza. La parola in dialetto ti riporta subito a sporcare le ali di terra"

·Journalist
·2 minuto per la lettura
Giuliano Sangiorgi (Photo: FLAVIOEFRANK)
Giuliano Sangiorgi (Photo: FLAVIOEFRANK)

Il tempo che passa, che segna, che cambia. Il tempo che manca solo a chi non ne sa approfittare, visto che senza che si facciano domande, riesce a dare a suo modo le risposte migliori. Per uno come Giuliano Sangiorgi, frontman della band salentina dei Negramaro, “il tempo è un’ossessione” - ci dice quando lo incontriamo - protagonista di alcune sue canzoni di grande successo, da “Mentre tutto scorre” a “Tre minuti” fino a “La cura del tempo”, contenuto nel suo ultimo disco, “Contatto”, l’ottavo, uscito durante la pandemia, in cui canta, tra l’altro, che ama cogliere l’attimo lasciandosi andare al mondo. Il tempo che (lo) sorprende, come dice lui stesso su Instagram quando riceve la notizia che ha vinto il Nastro d’Argento per un ruolo ironico e insolito, un cameo in “Tutti per uno, uno per tutti” di Giovanni Veronesi, che per lui è “un visionario unico”.

“Il tempo di un lento” è anche il suo nuovo libro uscito per Einaudi Stile Libero e presentato alla 12esima edizione di Libri Come, la Festa del Libro e della Lettura in corso all’Auditorium Parco della Musica di Roma, un libro pieno di emozioni vere che ci riportano negli anni Ottanta, quelli del walkman, del Festivalbar e delle lettere d’amore. E’ la storia di Luca e Maria Giulia, due tredicenni che si incontrano a scuola tra un bacio della bottiglia, riti di iniziazione all’età adulta, prime volte e sconvolgimenti che lasceranno un segno, ognuno a suo modo. “Mi sono preso i tempi giusti per scriverlo – aggiunge lui – anche perché scrivere libri non è il mio lavoro. Dopo il primo, “Lo spacciatore di carne”, uscito sempre per Einaudi Stile Libero nel 2012, con i Negramaro abbiamo fatto tantissimi concerti, sono usciti due dischi, e nel frattempo ho iniziato a scrivere questa nuova stor...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli