Italia markets close in 6 hours 43 minutes
  • FTSE MIB

    25.446,05
    +92,69 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.919,84
    -50,63 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    14.746,40
    +32,49 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    29.639,40
    -200,31 (-0,67%)
     
  • Petrolio

    71,69
    +1,20 (+1,70%)
     
  • BTC-EUR

    36.088,25
    -1.157,08 (-3,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.053,28
    -10,57 (-0,99%)
     
  • Oro

    1.776,00
    -2,20 (-0,12%)
     
  • EUR/USD

    1,1734
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.354,19
    -3,54 (-0,08%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.122,42
    +24,91 (+0,61%)
     
  • EUR/GBP

    0,8599
    +0,0020 (+0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,0825
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5013
    -0,0011 (-0,07%)
     

Giustizia, Cartabia: riforma è frutto di responsabilità condivisa

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Firenze, 19 lug. (askanews) - "Se proprio dobbiamo ricorrere a degli slogan, alle frasi fatte del linguaggio mediatico, più che di 'riforma Cartabia' potremmo parlare di "mediazione Cartabia" ed è frutto di una responsabilità condivisa". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Marta Maria Carla Cartabia, nel corso di un convegno presso la Corte d'Appello di Firenze.

"Quella che attualmente è all'esame del Parlamento, sia dal punto di vista del civile che del penale - ha proseguito - sono riforme approvate dall'intero governo dopo mesi di dialoghi, di confronti a 360 gradi e di lunghe e pazienti trattative e mediazioni a cui hanno partecipato e dato il loro contributo tutti i protagonisti della vita della giustizia e tutti protagonisti politici della maggioranza. Il testo approvato non coincide con la proposta originaria. E tutti lo hanno approvato nel Consiglio dei Ministri, fatti salvi i necessari aggiustamenti tecnici. Il testo approvato non coincide con la proposta originaria. Ciascuno dei partiti della maggioranza ha dato il suo contributo. Ciascuno ha adeguato la sua posizione dove necessario. Tutti hanno contribuito e tutti -ha concluso il ministro- hanno rinunciato a qualcosa, per portare a termine una riforma che è indispensabile - come abbiamo visto - anche per gli impegni assunti in Europa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli