Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.351,89
    +432,05 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    14.893,81
    +147,41 (+1,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.639,40
    -200,31 (-0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,1741
    +0,0011 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    36.920,37
    +271,89 (+0,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.085,54
    +45,06 (+4,33%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.404,22
    +50,03 (+1,15%)
     

Giustizia,Conte:anche Csm critico su riforma,è battaglia di tutti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 lug. (askanews) - "Continuiamo ad attendere che si realizzi l'esito di questo confronto, ci sono anche i pareri del Csm sia sull'improcedibilità che sulla riforma complessiva. È un ulteriore contributo di tecnici che ci serve per mettere a fuoco le criticità segnalate anche da noi". Lo ha detto a proposito della riforma della giustizia l'ex premier e leader in pectore M5s Giuseppe Conte lasciando la Camera dove questa mattina ha incontrato i deputati pentastellati.

"Non è una battaglia di M5s ma di tutti gli italiani che hanno a cuore i valori della legalità, dell'antimafia, dell'anticorruzione", ha aggiunto.

Conte ha definito "critica" anche la norma del testo che delega al Parlamento l'individuazione dei reati su cui è prioritario procedere. "In altri ordinamenti - ha osservato - indirizzi del genere sono previsti ma quando lo caliamo nel nostro conosciamo il rapporto difficile del passato tra politica e magistratura quindi si tratta di una norma critica. Dobbiamo lasciare che si realizzi appieno il principio costituzionale dell'obbligatorietà dell'azione penale. Lasciamo Draghi lavorare su questo e attendiamo aggiornamenti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli