Italia Markets close in 4 hrs 59 mins

Gli italiani donano meno: nel 2017 si sono fermate a 5,320 mld

Mlo

Milano, 9 gen. (askanews) - Battuta d'arresto nelle donazioni da parte degli italiani. Secondo i dati del quinto Italy Giving Report del mensile Vita, in edicola e in distribuzione da venerdì 10 gennaio, nel 2017 le donazioni si sono fermate a quota 5,320 miliardi di euro, in calo dello 0,87% rispetto ai 5,367 miliardi stimati nel IV rapporto. Il segno meno arriva dopo tre anni consecutivi di trend positivo, con un +11% registrato nel 2016 con le donazioni effettuate nel 2015 e un 9,5% l'anno.

Come di consueto, l'Italy Giving Report di Vita prende le mosse dalle statistiche ufficiali sulle donazioni ed erogazioni liberali portate in deduzione e detrazione dagli italiani, fornite in esclusiva dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Si tratta delle dichiarazioni dei redditi compilate nel 2018, per l'anno d'imposta 2017, le ultime disponibili. Partendo dai dati fiscali - gli unici esaustivi sul tema - l'Italy Giving Report 2018 stima dunque in 5,320 miliardi di euro il volume complessivo delle donazioni individuali effettuate in Italia nel 2017.

Anche sul fronte del corporate giving la situazione è analoga, con le imprese italiane che si confermano fanalino di coda in Europa nella propensione a donare. Guardando il rigo erogazioni liberali a favore del Terzo settore (una voce parziale ma certamente impressionante) delle dichiarazioni dei redditi delle società di capitali, nel 2017 vediamo un +0,05% rispetto all'anno prima, con un valore medio del donato che si è tuttavia dimezzato rispetto al 2008. E soltanto l'1,2% delle società di capitali ha usufruito di una deduzione per erogazioni al non profit. Si tratta di un dato in parte compensato dal crescente impegno sul fronte della Csr e del welfare aziendale e dalla crescita delle fondazioni d'impresa.