Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,32 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -131,02 (-0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,22 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.834,30
    -568,71 (-1,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1862
    -0,0048 (-0,40%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,67 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8593
    +0,0044 (+0,51%)
     
  • EUR/CHF

    1,0944
    +0,0025 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Gli italiani non investono, sono soprattutto giovani

·2 minuto per la lettura

La maggior parte degli italiani, soprattutto se giovani, non investono i propri risparmi in azioni, fondi o prodotti finanziari. Il 60,8% non lo fa e la percentuale sale al 70,9% nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni. A non investire sono soprattutto le donne (66,9%) rispetto agli uomini (54,1%). Al contrario, tra il 39,2% di chi ha invece risparmi investiti, a farlo sono soprattutto gli over 65 (47,7%). E' quanto emerge dal 1° rapporto 'Gli italiani: risparmio e investimento' realizzato da Euromedia Research e Banca Mediolanum.

Sono diversi i motivi che spingono a non investire: la maggior parte delle persone, il 22,2%, spiega di non avere soldi a disposizione. Molto più basse le percentuali legate ad altre motivazioni: per il 6,4% è complesso e rischioso, per il 5,8% meglio avere liquidità pronta per le emergenze, per il 4,4% è poco conveniente e poco sicuro. Stessa percentuale per chi non si fida delle banche, mentre il 4,1% ammette di non saperne abbastanza sul tema. La paura di una crisi che possa azzerare i risparmi investe il 3,8% degli italiani, mentre quella per eventuali truffe è pari al 2,3%.

Quanto alle percentuali legate a chi investe, secondo il rapporto il 10,6% lo fa perché considera l'operazione un'assicurazione per il futuro. Il 10,1% pensa che tenere i soldi fermi sul conto corrente sia troppo costoso e porti a perdite di capitale, mentre per il 9,7% è un modo per aumentare quanto posseduto. Infine, il 4,6% lo fa per proteggere il futuro dei propri figli, mentre il 3,3% teme una patrimoniale, con un prelievo forzato sui conti correnti per sanare la situazione del Paese.

Se a quel 60,8% degli italiani che non ha investimenti si chiede però di dire dove lo farebbe nel caso disponesse di un capitale, il 14,6% lo farebbe in immobili, mentre l'8,7% in buoni fruttiferi postali e il 5,2% in conto deposito. Bassissime le percentuali di chi lo farebbe in Pir (2,6%), in oro, diamanti o petrolio (1,8%) e quasi nulla quella con il Forex (0,1%). C'è poi un 1% che investirebbe in criptovalute.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli