Italia Markets open in 3 hrs 52 mins

Gli yacht Sanlorenzo sbarcano in Borsa, Ipo prevista entro anno

Rar

Milano, 23 set. (askanews) - Gli yacht di lusso di alta gamma di Sanlorenzo sbarcano a Piazza Affari. La società ha presentato infatti domanda di ammissione alla quotazione sul Mercato Telematico Azionario di Borsa Italiana. Al momento si prevede che l'offerta venga lanciata entro la fine del 2019.

L'offerta sarà composta da azioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione e da azioni detenute da Holding Happy Life, azionista di maggioranza della società e controllata da Massimo Perotti, presidente esecutivo, con l'obiettivo di soddisfare i requisiti di flottante richiesti per il segmento Star. Si prevede che l'offerta arriverà fino al 35% del capitale sociale. I proventi derivanti dall'aumento sono destinati ad essere utilizzati principalmente per sostenere e accelerare il futuro percorso di crescita e per cogliere opportunità di mercato. Nell'ambito dell'offerta, Banca Imi, BofA Merrill Lynch e UniCredit agiranno in qualità di coordinatori dell'offerta e joint bookrunners. Banca Imi agisce anche in qualità di sponsor.

Sanlorenzo è stata fondata nel 1958 a Limite Sull'Arno (Firenze), culla della costruzione navale italiana. Dall'acquisizione di una quota di maggioranza di Sanlorenzo nel 2005, Perotti ha valorizzato il modello di business a partire dall'esperienza dell'ex proprietario Giovanni Jannetti, che aveva creato il mito di Sanlorenzo posizionando il marchio nel segmento di fascia alta della nautica di lusso, producendo ogni anno solo un numero limitato di yacht su misura. Nel 2018 Sanlorenzo ha registrato ricavi netti consolidati da nuovi yacht per 327 milioni e l'ebitda consolidato è stato pari a 38 milioni. Per l'anno in corso, la società prevede che i ricavi netti dei nuovi yacht saranno compresi tra 430 e 456 milioni, con un ebitda di 62-66 milioni e un ebitda margin del 14-15%.