Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.586,88
    -58,92 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    32.803,47
    +76,67 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    12.657,55
    -63,04 (-0,50%)
     
  • Nikkei 225

    28.175,87
    +243,67 (+0,87%)
     
  • Petrolio

    88,53
    -0,48 (-0,54%)
     
  • BTC-EUR

    22.888,22
    -53,88 (-0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    533,20
    -2,02 (-0,38%)
     
  • Oro

    1.792,40
    +1,20 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0181
    -0,0069 (-0,67%)
     
  • S&P 500

    4.145,19
    -6,75 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    20.201,94
    +27,94 (+0,14%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.725,39
    -29,21 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8429
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CHF

    0,9785
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,3159
    -0,0023 (-0,17%)
     

GM conferma previsioni utili anno, ma si prepara a possibile rallentamento

Il nuovo logo GM è visibile sulla facciata della sede della General Motors a Detroit, Michigan, USA,

DETROIT (Reuters) - General Motors ha chiuso il trimestre in utile, seppur in calo, e ha riconfermato le previsioni per l'anno, ma ha aggiunto che si sta preparando a un potenziale rallentamento.

La casa automobilistica di Detroit ha registrato un utile netto nel secondo trimestre di 1,7 miliardi di dollari, pari a 1,14 dollari per azione, in calo rispetto ai 2,8 miliardi di dollari, pari a 1,90 dollari per azione, del trimestre precedente. Secondo i dati di Refinitiv, gli analisti si aspettavano 1,20 dollari per azione.

Gm ha ribadito di prevedere per l'intero anno un utile netto compreso tra 9,6 e 11,2 miliardi di dollari e un ebit adjusted compreso tra 13 e 15 miliardi di dollari, ma il Ceo Mary Barra ha detto che l'azienda si sta preparando a un possibile rallentamento.

"Le condizioni economiche sono sicuramente preoccupanti", ha comunicato in una lettera agli azionisti.

"Per questo stiamo già adottando misure proattive per gestire i costi e i flussi di cassa, tra cui la riduzione delle spese discrezionali e la limitazione delle assunzioni alle esigenze e alle posizioni essenziali e che supportano la crescita", ha aggiunto Barra. "Abbiamo anche simulato molti scenari di recessione e siamo pronti ad agire quando e se necessario", ha detto.

Il titolo cede 1,1% nel premarket dopo i risultati.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli