Italia markets close in 6 hours 37 minutes
  • FTSE MIB

    21.302,98
    +236,43 (+1,12%)
     
  • Dow Jones

    29.590,41
    -486,29 (-1,62%)
     
  • Nasdaq

    10.867,93
    -198,87 (-1,80%)
     
  • Nikkei 225

    26.431,55
    -722,28 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    78,11
    -0,63 (-0,80%)
     
  • BTC-EUR

    19.814,30
    -48,58 (-0,24%)
     
  • CMC Crypto 200

    438,63
    -5,90 (-1,33%)
     
  • Oro

    1.652,40
    -3,20 (-0,19%)
     
  • EUR/USD

    0,9686
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • S&P 500

    3.693,23
    -64,76 (-1,72%)
     
  • HANG SENG

    17.855,14
    -78,13 (-0,44%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.358,49
    +9,89 (+0,30%)
     
  • EUR/GBP

    0,8996
    +0,0062 (+0,70%)
     
  • EUR/CHF

    0,9542
    +0,0034 (+0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,3153
    -0,0016 (-0,12%)
     

Golding Capital Partners GmbH: Ultima fase: Golding chiude due fondi infrastrutturali ben oltre l'obiettivo per un totale di €1,5 miliardi

  • Chiusura finale: Golding chiude due fondi infrastrutturali ben oltre l'obiettivo per un totale di €1,5 miliardi

  • Con 943 milioni di euro, Golding Infrastructure 2020 è il più grande fondo nella storia della società

  • I beni infrastrutturali in gestione raggiungono un nuovo record a 5,7 miliardi di euro

  • Già ben avviata la distribuzione del capitale attraverso otto investimenti in fondi e nove coinvestimenti

  • La raccolta fondi per i fondi di follow-up è prevista iniziare nel settembre 2022 e nella primavera 2023

MONACO, September 05, 2022--(BUSINESS WIRE)--Golding Capital Partners, uno dei principali asset manager indipendenti in Europa nel ramo degli investimenti alternativi, ha chiuso con successo i suoi due attuali fondi infrastrutturali, a circa 1,5 miliardi di euro complessivi. Il prestigioso fondo dei fondi "Golding Infrastructure 2020" ha chiuso a 943 milioni di euro, superando notevolmente l'obiettivo di 700 milioni di euro. Questo lo rende il più grande fondo nella storia di Golding ed uno dei più grandi fondi di fondi sull'attuale mercato globale delle infrastrutture. Anche "Golding Infrastructure Co-Investment 2020" ha chiuso ben oltre l'obiettivo iniziale a 578 milioni di euro, grazie alla robusta domanda degli investitori. In ogni caso, questi risultati straordinari sono stati dovuti per circa metà agli investitori esistenti e per l'altra metà a nuovi investitori che hanno sottoscritto i fondi Golding per la prima volta. Mentre la distribuzione del capital attraverso gli investimenti iniziali ha avuto molto successo, gli investitori sono già in grado di far fruttare un volume notevole di capitale. Per il fondo di fondi sono già stati effettuate otto sottoscrizioni di fondi primari, coinvestimenti e fondi secondari. Il portafoglio del fondo di coinvestimento comprende ora nove asset infrastrutturali.

"Questo risultato da record nella raccolta di fondi è una grande conferma per tutto il nostro team infrastrutturale, naturalmente, la cui esperienza e conoscenza del mercato gli hanno valso la fiducia ben meritata degli investitori nuovi ed esistenti", ha dichiarato Hubertus Theile-Ochel, Managing Partner di Golding. "In un contesto di mercato più volatile e complesso, gli investitori istituzionali apprezzano particolarmente le caratteristiche di questa categoria di asset, oltre alla competenza in materia di Golding e il suo comprovato accesso a partner e patrimoni interessanti", aggiunge Matthias Reicherter, Managing Partner e Chief Investment Officer di Golding.

Il volume del fondo Golding Infrastructure 2020 supera le previsioni di circa il 35%

La strategia di investimento di Golding Infrastructure 2020, apprezzata dagli investitori esistenti e dai nuovi, consiste nella costruzione di un portafoglio ampiamente diversificato di circa 15 fondi infrastrutturali dai mercati primario e secondario, con un'attenzione particolare sugli investimenti conservativi Core/Core Plus, progetti brownfield e coinvestimenti scelti. Si concentrerà sui mercati chiave delle infrastrutture in Europa e in Nord America. Golding indica il 7-8 percento annuo come obiettivo di ritorno netto per il fondo.

Golding Infrastructure Co-Investment 2020 richiesto dagli investitori internazionali

Golding Infrastructure Co-Investment 2020 consente agli investitori istituzionali di integrare i loro portafogli infrastrutturali esistenti con interessanti opportunità di investimento diretto selezionate insieme a esperti gestori di fondi, principalmente in Europa e in Nord America. La strategia di investimento è particolarmente apprezzata da investitori esperti che desiderano impiegare rapidamente il capitale e ottenere un'esposizione diretta a progetti infrastrutturali senza rinunciare ai vantaggi di un'ampia diversificazione. L'obiettivo di rendimento netto annuo del fondo di coinvestimento infrastrutturale viene indicato da Godling al 9-10 percento.

"La strutturazione sistematica ben progettata di portafogli interessanti e solidi per i nostri investitori è per noi una priorità assoluta. In questo senso, siamo sulla buona strada con entrambi i fondi e come sempre ci stiamo concentrando sull'ampia diversificazione in termini di geografia e settore, sia per il fondo di fondi che per il fondo di coinvestimento", ha dichiarato il Dott. Thilo Tecklenburg, AD e Co-responsabile delle infrastrutture presso Golding.

"Abbiamo una pipeline completa di investimento fino alla fine dell'anno e oltre. Ci affidiamo alla nostra rete e alla nostra esperienza diretta di investimenti per individuare e analizzare opportunità e selezionare gli investimenti più adatti ai nostri portafogli. Ci sono ancora molte opportunità interessanti anche nel mercato attuale; nelle telecomunicazioni. nell'energia, nei trasporti o nel riciclo, ad esempio", aggiunge Bernd Schumacher, AD e Co-reponsabile delle infrastrutture presso Golding.

Golding prevede di lanciare il prodotto successivo al suo prestigioso fondo di fondi infrastrutturale già nel settembre 2022. La prossima fase della strategia di coinvestimento è prevista per la primavera 2023. Inoltre, Golding ora sta avviando la sua prima strategia di investimento incentrata sulla transizione energetica, che sarà anch'essa strutturata come fondo di fondi.

Informazioni su Golding Capital Partners GmbH

Golding Capital Partners GmbH è un importante asset manager indipendente europeo orientato agli investimenti alternativi, focalizzato sulle classi di asset delle infrastrutture, del credito privato, dei capitali privati e degli investimenti a impatto. Con un team di circa 160 professionisti che operano dagli uffici di Monaco di Baviera, Londra, Lussemburgo, New York, Tokyo e Zurigo, Golding Capital Partners aiuta gli investitori istituzionali e i professionisti del settore a sviluppare le loro strategie di investimento e gestisce asset per circa 12 miliardi di euro. I suoi investitori, oltre 250, comprendono fondi pensionistici, compagnie assicurative, fondazioni, family office e istituzioni ecclesiastiche, oltre a banche, casse di risparmio e banche di credito cooperativo. Golding ha sottoscritto i Principi per l'investimento responsabile delle Nazioni Unite (UNPRI) nel 2013 e dal 2021 fa parte della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD).

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20220905005169/it/

Contacts

Golding Capital Partners GmbH
Susanne Stolzenburg
Direttore, Responsabile Marketing e Comunicazioni
T +49 (0) 89 419 997 553
stolzenburg@goldingcapital.com

PB3C GmbH
Johannes Braun
Direttore PR Beni Immobiliari
T +49 (0) 30 726276 1544
braun@pb3c.com