Italia markets open in 2 hours 14 minutes
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.112,50
    +440,80 (+1,49%)
     
  • EUR/USD

    1,2185
    +0,0016 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    41.183,88
    -613,07 (-1,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.001,69
    +7,03 (+0,71%)
     
  • HANG SENG

    30.283,14
    +564,90 (+1,90%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     

Google, aggiorna strumenti didattica: in 170 mln su Workspace for Education

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Google ha annunciato aggiornamenti che riguardano gli strumenti e i servizi per la didattica per soddisfare le esigenze di dirigenti scolastici, docenti e studenti. Sono infatti 170 milioni le persone, tra studenti e docenti, che stanno utilizzando Google Workspace for Education in tutto il mondo, per poter collaborare e comunicare, una ulteriore crescita rispetto ai 140 milioni di utenti dello scorso giugno 2020. G Suite for Education diventa così più flessibile e si chiamerà Google Workspace for Education. Google Workspace for Education include tutti i prodotti già utilizzati da milioni di studenti e insegnanti a livello globale, come Classroom, Meet, Gmail, Calendario, Drive, Documenti, Fogli e Slide, ma per andare incontro alle diverse necessità di utilizzo sarà disponibile in quattro versioni distinte – Google for Education ne aveva solo due, la versione gratuita e quella Enterprise.

Il gigante del web sottolinea in un post che la versione gratuita si chiamerà Google Workspace for Education Fundamentals e chi usa questa versione non vedrà alcun cambiamento a parte il nuovo nome e nuove funzionalità. Classroom si arrichisce di nuove funzionalità, tra cui strumenti analitici avanzati per organizzare il flusso delle lezioni all’interno dell’istituto. Le nuove funzionalità in arrivo su Meet offriranno maggiore visibilità e controllo, inclusa la possibilità di impostare criteri specifici per chi può partecipare alle videochiamate, aumentandone così la sicurezza.

"Grazie all’attenzione e all’ascolto che dedichiamo agli studenti, agli insegnanti e ai dirigenti scolastici – i veri esperti dei nostri prodotti – possiamo migliorare ogni giorno. Quella che ieri sembrava magia, oggi è diventata la normalità e nuove aspettative si fanno avanti. Mano a mano che la tecnologia progredisce e migliora, faremo in modo che gli strumenti per la didattica ne traggano i benefici" sottolinea il post di Google.