Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.855,09
    +489,67 (+3,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Google e l'aquisizione di Fitbit, Ue apre indagine

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Commissione Ue ha aperto un'indagine approfondita per esaminare la proposta di acquizione di Fitbit da parte di Google sotto il profilo della regolazione europea in materia di merger. "La Commission - si legge in una nota - è preoccupata del fatto che questa transazione rafforzi ulteriormente la posizione di Google nel mercato della pubblicità online aumentanto la già vasta mole di dati che Google può utilizzare per la personalizzazione degli annunci che mostra".

Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager, responsabile della politica della Concorrenza, riferendosi a dispositivi quali gli smartwatch di Fitbit ha spiegato che "l'uso di dispositivi indossabili da parte dei consumatori europei dovrebbe crescere in modo significativo nei prossimi anni. Ciò andrà di pari passo con una crescita esponenziale dei dati generati attraverso questi dispositivi".

"Questi dati - prosegue Vestager - forniscono informazioni chiave sulla vita e sulla situazione sanitaria degli utenti di questi dispositivi. La nostra indagine mira a garantire che il controllo da parte di Google sui dati raccolti tramite dispositivi indossabili a seguito della transazione non distorca la concorrenza ".