Italia markets open in 2 hours 34 minutes
  • Dow Jones

    34.899,34
    -905,06 (-2,53%)
     
  • Nasdaq

    15.491,66
    -353,54 (-2,23%)
     
  • Nikkei 225

    28.344,55
    -407,07 (-1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1284
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • BTC-EUR

    50.784,32
    +2.288,62 (+4,72%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.430,97
    -24,44 (-1,68%)
     
  • HANG SENG

    23.872,00
    -208,52 (-0,87%)
     
  • S&P 500

    4.594,62
    -106,84 (-2,27%)
     

Google: tribunale Ue conferma maxi multa da 2,8 miliardi di dollari

·1 minuto per la lettura

Google perde la sua battaglia con l’Antitrust UE e dovrà pagare 2,8 miliardi di dollari di multa. La Corte generale dell'UE ha stabilito mercoledì che la Commissione europea aveva ragione nel multare Google per una violazione dell'antitrust. La sentenza arriva dopo che la Commissione europea, il braccio esecutivo dell'UE, ha detto nel 2017 che Google aveva favorito i propri servizi di shopping comparativo e ha multato la società per 2,42 miliardi di euro (2,8 miliardi di dollari) per aver violato le regole antitrust. Alphabet, la società madre di Google si è così appellata alla seconda corte più alta dell'UE. Ma il tribunale ha confermato la multa a 2,42 miliardi di euro. "Il Tribunale conclude la sua analisi constatando che l'importo della sanzione pecuniaria imposta a Google deve essere confermato", ha aggiunto il tribunale. "Il Tribunale ritiene che, favorendo il proprio servizio di shopping comparativo nelle sue pagine di risultati generali attraverso una visualizzazione e un posizionamento più favorevole, mentre relega i risultati dei servizi di confronto concorrenti in quelle pagine attraverso algoritmi di classificazione, Google ha violato la concorrenza nel merito", ha detto il tribunale in un comunicato stampa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli