Italia markets close in 2 hours 57 minutes
  • FTSE MIB

    25.928,72
    -35,21 (-0,14%)
     
  • Dow Jones

    34.751,32
    -63,07 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.181,92
    +20,39 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,71 (+0,58%)
     
  • Petrolio

    72,18
    -0,43 (-0,59%)
     
  • BTC-EUR

    40.315,90
    -703,02 (-1,71%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.204,97
    -28,32 (-2,30%)
     
  • Oro

    1.762,40
    +5,70 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1784
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    4.473,75
    -6,95 (-0,16%)
     
  • HANG SENG

    24.920,76
    +252,91 (+1,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.171,24
    +1,37 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8534
    +0,0005 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0927
    +0,0013 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4907
    -0,0015 (-0,10%)
     

Governo, fonti Lega: profonda irritazione

·1 minuto per la lettura

La Lega è determinata a rimanere nel governo e a guidare a lungo il Paese ma c’è 'profonda irritazione': tutto il partito, a cominciare da Matteo Salvini, è impegnato a sostenere le riforme mentre i 5 Stelle minacciano sfracelli sulla giustizia (e proprio in queste ore si fanno notare per le troppe assenze in Aula) e il Pd tira la corda su nuove tasse e Ddl Zan. E' quanto fanno rilevare fonti della Lega.

Grazie al buonsenso della Lega, sostengono le stesse fonti, il green pass non è richiesto per i trasporti o per lavorare. E sono cambiati i criteri per il cambio di colore delle regioni. Non sono risultati scontati, visto che si partiva da un modello (il green pass francese) particolarmente severo, improvviso e radicale, è il ragionamento. In queste ore, la Lega conferma il suo impegno per cambiare la giustizia (ci saranno più di mille gazebo anche domani e dopo, da Nord a Sud) e sta ascoltando le ragioni di famiglie e imprese che chiedono meno burocrazia e più libertà.

Ferme restando le doverose e necessarie cautele, per la Lega restano incomprensibili alcune scelte come la mancata riapertura delle discoteche. E sono preoccupanti le grida di dolore di troppi ristoratori e operatori turistici che lamentano disdette, per non parlare di intere famiglie che non riusciranno ad adeguarsi per tempo ai nuovi criteri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli